Vittima una trentenne

Apre la porta e le arriva un pugno in faccia

L’uomo, il suo ex, visibilmente alterato ha poi picchiato anche l’attuale compagno della donna

Donna aggredita dall'ex a Udine sud (© AdobeStock | yahyaikiz)

UDINE – Lei sta attendendo il compagno. Quando sente bussare alla porta apre senza esitazione, convinta sia lui. Ma oltre l’uscio, invece, trova l’ex. È ubriaco e non appena si vede aprire la porta la colpisce con un pugno in pieno volto.

L’aggressione è avvenuta a Udine sud, il 21 agosto, dopo le 20
Vittima una trentenne romena, l’aggressore un suo connazionale di 43 anni. Spaventata ha cercato di respingerlo e chiudere la porta, ma tutto è stato invano. L’uomo continuava a colpirla. Lei si è quindi rifugiata in camera.

Sono state botte per tutti
Nel frattempo è sopraggiunto l’attuale compagno della malcapitata, un 41enne di origine ghanese. Anche per lui sono state botte. Allarmati dalle urla e dalla confusione che provenivano dall’abitazione, i vicini avevano intanto chiamato le forze dell’ordine. Sul luogo sono giunti gli uomini della Polizia che a causa dell’aggressività dell’uomo, che come detto era visibilmente alterato, si sono visti costretti a chiamare rinforzi. Sul posto sono quindi sopraggiunti anche i Carabinieri.

Foglio di via
Per il romeno si sono quindi aperte le porte del carcere. Per lui le accuse di violazione di domicilio aggravata, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale. A questo si aggiunge un foglio di via per tre anni dal capoluogo friulano. La giovane donna, condotta all’ospedale, è stata medicata e dimessa con una prognosi di dieci giorni.