Prevenzione

Negli ultimi anni 18 milioni di euro per interventi di adeguamento antisismico

La Regione ha stanziato fondi non solo per interventi su edifici strategici o rilevanti come scuole e ospedali ma anche per edifici privati

La Regione Fvg ha effettuato interventi per la prevenzione antisismica (© Adobe Stock)

UDINE - Nel triennio 2014-2016 la Regione Friuli Venezia Giulia, attraverso la Direzione centrale Infrastrutture e Territorio, ha investito 17,8 milioni di euro derivanti da finanziamenti statali della Protezione civile nazionale per interventi di adeguamento antisismico.
In particolare, tra il 2014 e il 2015 son stati stanziati 9,5 milioni di euro per interventi su edifici strategici o rilevanti come scuole e ospedali e 2,4 milioni per demolizioni e adeguamenti di edifici privati; nel 2016 sono stati ripartiti complessivamente 5,9 milioni per interventi su edifici strategici o rilevanti (4,7 milioni) e privati (1,2 milioni).

Con lo stanziamento della giunta regionale dell'agosto del 2014 (1.443.180 euro) sono stati previsti interventi su 45 edifici privati: a oggi la maggior parte di essi sono in corso ed è presumibile che la liquidazione totale avverrà tra l'ultimo trimestre di quest'anno e il primo del 2017. Sempre nel 2014 sono stati stanziati 4.458.000 euro per interventi su sei edifici strategici e/o rilevanti.
Nel 2015 sono stati approvati gli stanziamenti per 127 altri edifici privati (2.391.600 euro): la maggior parte di questi sono in fase di progettazione e verifica tecnica e quasi tutte le liquidazioni potranno avvenire nel 2017. Sono 5 gli edifici strategici e/o rilevanti che sono oggetto di finanziamento nel 2015 con 3.587.400 euro.

Gli undici edifici strategici già finanziati sono, in provincia di Pordenone: le scuole di Budoia, Porcia e la primaria 'Cesare Battisti' di Fiume Veneto; la palestra della scuola di Brugnera; l'ospedale di San Vito al Tagliamento; in provincia di Udine: la scuola primaria ‘Molinari Pietra’ di Corno di Rosazzo; la scuola dell'infanzia ‘Podrecca’ di Cividale; le sedi municipali di Palazzo Locatelli a Cormons e quella di Codroipo; il centro sociale di Sant'Odorico e la scuola secondaria di primo grado ‘Ellero’ di via Divisione Julia.
A breve, infine, verrà proposta la ripartizione dei fondi statali (5.979.000 euro) che verranno utilizzati sia per opere su edifici strategici sia su quelli privati.
Inoltre, nel piano annuale di interventi di edilizia scolastica nella Regione Friuli Venezia Giulia per il 2015 vi sono ulteriori 8 interventi finalizzati alla riduzione del rischio sismico nelle scuole a cui sono stati assegnati complessivamente 3.019.000 euro.