Contributo in conto capitale pari al 70% delle spe

Un bando della Cciaa Udine per la tutela di disegni, modelli e marchi

La data del deposito della domanda di registrazione deve essere compresa tra il 1° gennaio e il 31 dicembre di quest’anno. Lo stesso vale per le spese sostenute (fatturate e pagate)

Un bando per la tutela dei marchi delle imprese (© Adobe Stock)

UDINE - Un bando di contributi a sostegno della registrazione di disegni o modelli, nonché di marchi in Paesi esteri. Sta per aprirsi, con il 1° settembre, ed è ideato e finanziato dalla Camera di Commercio di Udine, che rinnova questa misura ogni anno dal 2009, per incentivare la tutela della proprietà industriale e la creatività delle piccole e medie imprese.

Nelle passate annualità si sono finanziate quasi 200 domande, con un numero crescente di anno in anno e uno stanziamento complessivo di oltre 300 mila euro. Il Bando 2016, riservato a imprese, cooperative e consorzi che rientrano nella definizione di micro, piccola e media impresa, viste le tante richieste, ha un plafond più elevato di tutti precedenti: 100 mila euro. Sono agevolabili iniziative che abbiano come obiettivo finale il deposito di domande di registrazione di disegni e modelli italiani negli Uffici Brevetti e Marchi delle Cciaa o l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi di Roma; di disegni o modelli comunitari all’Uami / Euipo Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale; di disegni o modelli internazionali alla sede di Ginevra dell’Ompi Wipo; nonché di marchi nazionali negli Stati esteri,  di marchi internazionali e di marchio comunitario o marchio dell’Unione Europea.

La data del deposito della domanda di registrazione deve essere compresa tra il 1° gennaio e il 31 dicembre di quest’anno. Lo stesso vale per le spese sostenute (fatturate e pagate). 
Le spese ritenute ammissibili possono essere costi diretti (deposito, bolli, registrazione, ecc.), spese per consulenze di studi o professionisti del settore, comprese eventuali ricerche di anteriorità finalizzate al deposito e varie spese di registrazione esplicitate nel bando, disponibile su www.ud.camcom.it, sito da cui si può scaricare anche tutta la modulistica necessaria, a pena di inammissibilità, per presentare domanda.

L’agevolazione è un contributo in conto capitale pari al 70% delle spese riconosciute ammissibili.
L’importo minimo della spesa ammessa a contributo deve essere pari a 900 euro. Il massimo concedibile per ciascuna domanda è previsto entro fasce e soglie diverse a seconda del tipo di registrazione, come indicato esplicitamente nel bando. 
Le imprese interessate presentano domanda di contributo in bollo alla Cciaa di Udine a partire dalle ore 9 del 1° settembre ed entro il 30 novembre prossimo, esclusivamente tramite posta elettronica certificata (Pec) inoltrata a contributi@ud.legalmail.camcom.it.
Informazioni sul bando: Ufficio Punto Nuova Impresa della Cciaa di Udine, Tel. 0432.273539, mail nuovaimpresa@ud.camcom.it