Pozzo pronto a vendere?

L'Udinese ufficializza Kums e torna prepotente la voce di trattativa con la Red Bull

A ridare vigore all'ipotesi è la testata on line friuligol.it, che dà addirittura per conclusa la trattativa tra paron Pozzo e il magnate della Red Bull, Dietrich Mateschitz. L’accordo sarebbe stato trovato sulla base di 100 milioni di euro

L'Udinese potrebbe diventare proprietà della Red Bull? (© Diario di Udine)

UDINE – Nel giorno in cui l’Udinese ufficializza il prestito del centrocampista belga Sven Kums, 28 anni, dal Gent, sul web torna a circolare la voce che vorrebbe il colosso Red Bull interessato all’acquisto della società bianconera. Ne avevamo parlato a giugno, riportando la contrarietà della tifoseria organizzata a questa ipotesi. 

Ora, a ridare vigore alla voce è la testata on line friuligol.it, che dà addirittura per conclusa la trattativa tra paron Pozzo e il magnate della Red Bull, Dietrich Mateschitz. L’accordo sarebbe stato trovato sulla base di 100 milioni di euro.
Fantacalcio? Forse, ma quando nel mondo del pallone le voci si susseguono con una certa insistenza, a tal punto da far mobilitare anche i tifosi, non possono bastare flebili smentite da parte della società friulana per far stare tranquilli. Anche perché, come ricorda Roberto Zanitti su friulgol.it, se ha ceduto Berlusconi ai cinesi tutto è possibile…

Certamente l’Udinese fa gola, grazie soprattutto al nuovo stadio Friuli. Per la Red Bull di Mateschitz si tratterebbe di una testa di ponte per rafforzare i suoi affari commerciali in Italia, per ora legati soltanto agli sport estremi e alla sponsorizzazione di qualche atleta. Per Pozzo potrebbe essere la volta buona per togliersi il ‘fardello’ Udinese dopo il Granada (già ceduto per 40 milioni di euro), potendosi così concentrare sul più redditizio Wadford in Premier League. Vedremo se prevarrà il cuore o il portafoglio…