Dal 4 settembre al 30 ottobre

‘Laguna d'autunno’, gita in barca alla scoperta delle Riserve Naturali di Marano

Tutte le domeniche, crociere tra canali, canneti e casoni alla scoperta degli uccelli migratori in arrivo dal Nord Europa

Ultimi attimi, un'immagine che 'racconta' la laguna di Marano (© Schuf Margitta)

MARANO LAGUNARE - D'autunno la laguna della Bassa Friulana indossa il suo abito migliore: regala colori e paesaggi mozzafiato e offre un habitat ideale per gli uccelli migratori provenienti dal Nord Europa. Atmosfere suggestive e temperature più miti rendono i mesi autunnali un periodo perfetto per addentrarsi nel misterioso intrico di canali e rii, di acque dolci e salate, di canneti e casoni che costituiscono l'essenza del magico ambiente acquatico che circonda la vivace cittadina di Marano Lagunare. Paese abitato da una nutrita comunità di pescatori, che conserva ancora oggi un forte legame con la cultura e la tradizione marinara veneta, Marano Lagunare è un borgo che sorge tra la terra e il mare, un luogo in cui negli anni si è cercato di preservare il fragile equilibrio tra uomo e natura.

Alla scoperta delle bellezze naturali e non solo
Per scoprire il patrimonio storico-architettonico e le bellezze naturalistiche offerte da quest'angolo di Friuli, il Comune di Marano propone anche quest'anno, a partire dal 4 settembre e per tutte le domeniche fino al 30 ottobre, una gita in barcone in laguna accompagnati da una guida naturalistica, preceduta da una visita guidata al centro storico cittadino a cura di Archeoscuola. A condurre la motonave, il Battello Santa Maria, è il capitano Nico Pavan, maranese doc che non mancherà d'intrattenere i visitatori con i suoi racconti di terra e di mare. Per informazioni e biglietti rivolgersi al Centro Visite della Riserva Naturale ‘Valle Canal Novo’ (www.riservenaturali.maranolagunare.com, 0431 67551). Il programma dettagliato delle gite è disponibile qui.