In piazza San Giacomo

Friuli Doc ecosostenibile con il compattatore PET

Uno strumento fornito da Goccia di Carnia e Natura 3 per ottimizzare la qualità della raccolta differenziata durante tutta la manifestazione

Il compattatore di bottiglie (© Goccia di Carnia)

UDINE - Anche quest’anno Friuli Doc diventa più ecosostenibile grazie al compattatore per il PET posizionato in piazza S. Giacomo, per ottimizzare la qualità della raccolta differenziata durante tutta la manifestazione.
L’iniziativa è firmata da Goccia di Carnia, acqua ufficiale di Friuli Doc, e da Natura 3, team di professionisti friulani specializzati nell’educazione ambientale. L’obiettivo è quello di contribuire a creare un evento ad impatto Zero, riducendo il più possibile la produzione di plastica durante la durata di tutta la manifestazione.

Il compattatore, infatti, grande quanto un frigo, riduce l’ingombro della plastica fino al 90% del volume abbassando drasticamente i costi di stoccaggio, trasporto e della filiera del ciclo di recupero e riutilizzo del materiale che può essere conferito direttamente alle industrie di trasformazione con notevole risparmio di tempo e denaro.
Non gettare un’occasione’: così si chiama l’iniziativa che durante Friuli Doc incentiverà il pubblico ed in particolare i bambini a compattare le bottiglie.  Per ogni pezzo che sarà compattato il sistema emetterà uno scontrino, un ‘eco-bonus’ che darà diritto ad un omaggio Goccia di Carnia.
Non solo: gli scontrini saranno utili per conteggiare il numero totale delle bottiglie stoccate e dei chili di rifiuti risparmiati alla fine della manifestazione. I tappi delle bottiglie saranno donati alla Onlus Via di Natale.

«La nostra acqua è un prodotto ‘tipico’, un marchio simbolo del Friuli Venezia Giulia e non può mancare in un evento che celebra le unicità enogastronomiche della Regione – commenta il Presidente Lorenzo Snaidero –. Ma amare il territorio significa anche preservarlo: siamo quindi orgogliosi di poter contribuire non solo alla sostenibilità ambientale dell’evento, ma anche alla valorizzazione dell’educazione al riciclo e al non-spreco».
Il PET (PoliEtilene Tereftalato) è un materiale che coniuga sicurezza nella conservazione dell’acqua e sostenibilità perché essendo 100% RICICLABILE, garantisce così la certezza di bere l’acqua minerale così come sgorga dalla fonte senza alterazioni e, una volta correttamente smaltito, può rinascere sotto altre forme.