Buone notizie per i pazienti

Via libera del Consiglio dei ministri alla legge regionale sulla cannabis terapeutica

La soddisfazione dell'assessore Telesca, per una legge che mette a carico del Servizio sanitario regionale i costi della terapia

Via libera per l'uso terapeutico della cannabis (© Adobe Stock)

UDINE - «Il via libera del Consiglio dei ministri alla legge regionale sulla cannabis terapeutica segna al tempo stesso un traguardo del Friuli Venezia Giulia e un possibile punto di partenza».
Lo ha affermato l'assessore regionale alla Salute, Maria Sandra Telesca, commentando la non impugnazione della legge approvata dal Friuli Venezia Giulia che modifica un precedente provvedimento, sempre regionale, sull'uso di farmaci cannabinoidi.

«Un percorso iniziato ancora nel 2012 - ha sottolineato Telesca - con una proposta di legge del centrosinistra di allora che ha però trovato larga condivisione attraverso le diverse amministrazioni. E questo - ha aggiunto - lo considero un dato di civiltà, anche politica, molto positivo».
Per l'assessore «uno dei problemi con cui i pazienti si confrontano e che viene segnalato dalle associazioni è la difficoltà di approvvigionamento del principio attivo. Questa legge non solo mette a carico del Servizio sanitario regionale i costi della terapia, ma permette anche di avviare le pratiche per chiedere l'autorizzazione alla coltivazione sul territorio regionale con tutti i parametri di sicurezza».

«Un'intenzione chiarita un anno fa dalla presidente Serracchiani - ha concluso Telesca - che il Consiglio regionale ha poi elaborato e reso praticabile dal punto di vista normativo».