Operazione della Gdf di Udine

Scoperta una maxi evasione fiscale per il noleggio di auto di lusso

Le vetture venivano cedute con targa straniera a cittadini italiani consentendo loro di circolare 'con riservatezza' eludendo il pagamento di bollo e multe. Sottratti al fisco quasi 3 milioni di euro

Giro di auto di lusso irregolare a Udine: scoperto dalla Finanza (© Adobe Stock)

UDINE - La Guardia di Finanza di Udine ha scoperto una società di diritto tedesco operante in Italia nel settore del noleggio auto di lusso che per diversi anni avrebbe venduto 175 autovetture di alta gamma con la totale evasione delle imposte.
La società di fatto operava in una sede in provincia di Udine, dove aveva strutture operative e commerciali (uffici, autosalone, officina meccanica, deposito e autorimessa). In particolare è stato accertato che negli anni la società ha avuto un fatturato complessivo di 2,9 milioni di euro (2,6 di ricavi, e 251 mila di Iva), con conseguente denuncia del suo responsabile per il reato di omessa presentazione della dichiarazione fiscale.

Le vetture erano sostanzialmente sconosciute ai registri italiani, non essendo presenti né negli archivi della Motorizzazione né in quelli dell'Anagrafe tributaria. L’attività aziendale, promossa con modalità eloquenti anche tramite il proprio sito internet, era quella di procacciarsi clienti in tutto il territorio nazionale con i quali stipulava contratti con la formula del noleggio con 'targa tedesca' con fidejussioni bancarie che veniva impropriamente pubblicizzato come contratto di leasing, figurativamete stipulati in Germania ma 'de facto' redatti e firmati in Italia.

Un ‘giochino’ che permetteva, ai possessori delle auto, di evitare il pagamento della tassa automobilistica, ridurre i costi assicurativi, sottrarsi al pagamento di eventuali multe per violazioni al codice della strada. A questo proposito, gli uomini della Guardia di Finanza hanno accertato per il solo comune di Milano e per una sola annualità, multe non pagate pari a oltre 18.000 euro per infrazioni stradali commesse da autovetture formalmente ‘noleggiate’ dalla società udinese.