Tutte le stagioni sono consultabili sul sito

Ente Regionale Teatrale: presentata la nuova stagione!

Anche per il 2016/2017 le stagioni in abbonamento del circuito saranno 21

Nuova stagione marchiata Ert Fvg (© Ert Fvg)

UDINE – OuvERTure. La nuova stagione teatrale del circuito che fa capo all’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia è stata presentata Il 12 settembre nella sede della Fondazione CRUP a Udine. A illustrare il ricco calendario di prosa, musica e danza e le numerose collaborazioni della stagione 2016/2017 sono intervenuti il presidente dell’ERT Alessandro Malcangi e il direttore Renato Manzoni. Con loro, in rappresentanza della Regione Friuli Venezia Giulia, l’Assessore alla Cultura, Gianni Torrenti. Tra gli oratori anche Sara Pastorcich in rappresentanza di a.ArtistiAssociati, organismo con cui l’ERT collabora per l’attività di danza, e Lorenzo Kasperkovitz, vicepresidente della Federazione BCC del Friuli Venezia Giulia, da tre stagioni istituto partner del circuito. A fare gli onori di casa il presidente della Fondazione CRUP, Lionello D’Agostini.

Stagioni teatrali: i numeri
Anche per il 2016/2017 le stagioni in abbonamento del circuito saranno 21: Artegna, Casarsa della Delizia, Cividale del Friuli, Colugna, Codroipo, Cordenons, Gemona del Friuli, Grado, Latisana, Lestizza, Maniago, Monfalcone, Palmanova, Pontebba, Premariacco, Sacile, San Daniele del Friuli, San Vito al Tagliamento, Sedegliano, Tolmezzo e Zoppola. A queste si aggiungerà Teatro in Collina, la rassegna di compagnie amatoriali realizzata congiuntamente alla Comunità Collinare del Friuli e all’ATF Associazione Teatrale Friulana, il cui calendario è in definizione proprio in questi giorni. Per quanto concerne le stagioni in abbonamento gli spettacoli di prosa saranno 70 per un totale di 153 giornate recitative, 17 i titoli prodotti in regione per 40 repliche; la danza, invece, sarà in circuito con 11 spettacoli per un totale di 15 repliche; per la musica la Mitteleuropa Orchestra porterà nei cartelloni ERT 9 concerti.

Prosa: le novità
Da sempre l’obiettivo dell’ERT è quello di creare, in provincia, dei cartelloni all’altezza dei teatri di capoluogo, portando così il meglio delle produzioni italiane anche in sale di dimensioni ridotte. Andando a scorrere il calendario, anche quest’anno sono tanti i «nomi» di richiamo, iniziamo da due artisti che non avevano mai calcato le assi del circuito come Gabriel Garko e Claudia Gerini, il primo in scena con la commedia Io odio Amleto (lo tengono a battesimo due mostri sacri del palcoscenico come Ugo Pagliai e Paola Gassman), la seconda con l’autobiografico Storie di Claudia. Marco Paolini ritorna al formato Album in Numero Primo; Simone Cristicchi, dopo aver conquistato il Premio del pubblico ERT nelle ultime due stagioni con Magazzino 18, sarà in scena con Il secondo figlio di Dio; ci saranno, tra gli altri, Moni Ovadia con Il casellante, Sebastiano Somma ne Uno sguardo dal ponte di Arthur Miller, Lella Costa e Marco Baliani con Human.  

Spettacoli Fvg
L’ERT da sempre guarda con attenzione a un territorio, quello regionale, ricco di proposte di qualità. Il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia sarà presente con cinque titoli: i graditi ritorni di Tre alberghi, Come cavalli che dormono in piedi e Scandalo, già applauditi dal pubblico regionale l’anno scorso, e le nuove produzioni Play Strindberg  e Souper (testo di Ferenc Molnár per la regia di Fausto Paravidino). Il CSS Teatro stabile di innovazione del FVG porterà nel circuito Giuseppe Battiston impegnato in un omaggio al Pasolini friulano con Non c’è acqua più fresca (con lui sul palco anche l’amico e cantautore Piero Sidoti) e soprattutto la prima assoluta (venerdì 25 novembre a Sedegliano) de Il canto e la fionda progetto firmato a quattro mani da Fabiano Fantini e Massimo Somaglino sulla figura di Padre David Maria Turoldo. Gli a.ArtistiAssociati di Gorizia riporteranno sui palchi regionali il capolavoro di Alan Bennett Nudi e crudi (con Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi) e Figli di un Dio minore, piccolo gioiello ma grande operazione produttiva che il pubblico di Colugna ebbe modo di applaudire lo scorso anno. La Contrada di Trieste sarà a Maniago con il suo nuovo spettacolo corale, Il solito viaggio (testo e regia di Matteo Oleotto con Marina Massironi e Roberto Citran), mentre l’affiatato trio Claudio de Maglio, Claudio Mezzelani e Massimo Somaglino sarà nuovamente in scena con Barbecue e i Papu si sdoppieranno in Si fa presto a dire elettrodomestico e Un prete ruvido.

Donne Fvg
In tema di artisti nati e/o cresciuti professionalmente nella nostra regione, la stagione ERT quest’anno avrà tra i suoi protagonisti anche tre attrici di assoluto rilievo nel panorama nazionale: Marta Cuscunà andrà in scena con l’intera trilogia dedicata alle resistenze femminili (È bello vivere liberi, La semplicità ingannata e Sorry, boys); Giuliana Musso oltre a riportare nei teatri regionali La fabbrica dei preti, proporrà il nuovissimo Mio Eroe, lo sguardo di una madre sulla tragedia della guerra; Aida Talliente con Lady Sings The Blues omaggerà l’infinito talento di Billie Holiday.

Graditi ritorni
Al termine di ogni stagione teatrale l’ERT sottopone al pubblico un questionario di gradimento degli spettacoli e quando possibile – compatibilmente con la disponibilità delle compagnie – presenta nella stagione successiva i titoli o gli interpreti che hanno ricevuto il gradimento più alto. Di Simone Cristicchi già si è scritto, torneranno anche gli Oblivion con 9 date di Oblivion: The Human Jukebox, andranno di nuovo in scena La scuola con Silvio Orlando, il divertente e poetico Matti da slegare (Giobbe Covatta ed Enzo Iacchetti), il Cyrano de Bergerac rivisitato da Jurij Ferrini, il musical Cabaret (Giampiero Ingrassia) e la coppia Andrea Scanzi – Giulio Casale con Il sogno di un’Italia.

Comici
Non può mancare la risata tra le proposte del circuito. Anche quest’anno, accanto alle numerose commedie in cartellone, ci saranno comici di grande fama come Virginia Raffaele che ha conquistato il pubblico di tutta Italia con la galleria di personaggi del suo Performance, Paolo Hendel che ritorna alle origini con Fuga da via Pigafetta, la comicità stralunata di Leonardo Manera ne Il primo amore e quella sorprendente del Mago Forest in Motel Forest.

Musica: Mitteleuropa Orchestra
La Mitteleuropa Orchestra è da due anni un partner privilegiato dell’ERT per le cui stagioni ha ideato dei programmi che il pubblico ha dimostrato di gradire molto. Per questo motivo si potranno ascoltare nuovamente il Concerto di Natale e quello di Primavera, al quale quest’anno si aggiungono i progetti dedicati alla musica dei Beatles e di Frank Sinatra. L’ERT sarà poi al fianco dell’Orchestra anche in occasione della 2a stagione sinfonico / concertistica Contrasti che in autunno porterà 12 concerti al Teatro Modena di Palmanova.

Le collaborazioni
La fortunata formula che l’ERT ha felicemente sperimentato nella stagione 2015/2016, sarà riproposta. La collaborazione con le migliori rassegne concertistiche regionali sarà quindi il cardine intorno al quale ruoteranno 57 concerti straordinari. In parte selezionati direttamente dall’ERT e in parte concordati con le direzioni artistiche delle varie rassegne che hanno accolto il progetto, questi concerti contribuiranno ad arricchire i cartelloni musicali di chi da tempo, con esperienza, inventiva e capacità sperimentata offre musica di pregevole qualità nelle sale teatrali e in spazi diversi del nostro territorio.

La danza
Saranno 11 gli spettacoli di danza in programma per un totale di 26 repliche, delle quali 15 nei cartelloni ERT e 11 quali appuntamenti che il circuito realizza in collaborazione, nel solco della tradizione ereditata dal Circuito Danza, con i teatri di Gradisca d’Isonzo, Cormons, Azzano Decimo e Bobbio di Trieste.  Le proposte spazieranno da classici dell’arte coreutica, a spettacoli legati alla tradizione, fino ad arrivare alla danza acrobatica. Proseguirà, inoltre, la stretta collaborazione con la compagnia Arearea di Udine, unica realtà professionale che opera nel campo della produzione di danza nella nostra regione. 

Prosegue Piccolipalchi
Anche quest’anno, infine, la rassegna Piccolipalchi che terrà compagnia al pubblico delle famiglie con 25 appuntamenti in 10 comuni della regione. Tra le proposte per i più piccoli anche spettacoli di danza e musica, con un’attenzione particolare alla peculiare fascia dei bambini dai 12 ai 36 mesi nonché le attività collaterali del Filobus n. 75 e Pedibù curati dall’Associazione 0432 e dall’ERT. Giunta all’11^ edizione, la rassegna è realizzata grazie al prezioso contributo della Fondazione CRUP e il programma completo verrà presentato ad ottobre. Immancabile e come sempre corposa l’attività di teatroEscuola, la branca dell’ERT dedicata al mondo della scuola.

Tutte le stagioni sono consultabili al sito www.ertfvg.it e a breve anche sul numero monografico di «Spettacolo in regione», la rivista che raccoglie tutta l’attività dell’ERT. Una copia può essere richiesta gratuitamente chiamando lo 0432/224211 o inviando una e-mail a info@ertfvg.it.