Il lutto

Morto il giornalista Mauro Nalato

Professionista di lungo corso, aveva solo 58 anni. Da anni lottava contro un tumore

Mauro Nalato (© Facebook)

UDINE – Ha lottato e continuato a lavorare, poi ha dovuto lottare ancora. Alla fine il cancro che l’ha colpito non gli ha lasciato scampo. Ha consumato il suo corpo, ma non il suo spirito, rimasto indelebile in tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerlo. Mauro Nalato, 58 anni, è morto martedì sera. Di professione era giornalista. Negli ultimi anni si era specializzato nella comunicazione per categorie e associazioni: Confartigianato, Coldiretti, Anci, Allevatori, Consorzio agrario. Oltre a questo era solito impegnarsi con tutte le sue forze se qualcosa non gli sembrava andare nel verso giusto: ecco, allora, poco più di un anno fa, il libretto dedicato al caso Sauvignon, dove sovvertiva la tesi accusatoria della Procura di Udine.

Professionalmente aveva mosso i primi passi alla Vita Cattolica, prima di svolgere il praticantato a La Provincia di Como. Poi il ritorno in Friuli e l’inizio dell’attività come addetto stampa, che lo aveva portato a occuparsi della campagna elettorale per la prima candidatura a sindaco di Furio Honsell. Nalato lascia la moglie Angela Rigato e il fratello Ferruccio.