Domenica 18 settembre

Alla scoperta dei rettili e degli anfibi del Fvg

Alla Riserva Naturale Regionale Lago di Cornino, in programma visite guidate, conferenze e attività per adulti e bambini

La salamandra è forse fra i più conosciuti, ma sono molti i rettili che si potranno vedere al Cornino (© AdobeStock | Fotografik)

FORGARIA - In Friuli Venezia Giulia vivono anfibi e rettili ormai rari in altre regioni italiane come l'ululone dal ventre giallo e la lucertola di Horvath. Per far conoscere questo importante patrimonio naturalistico la Riserva Naturale Regionale del Lago di Cornino, nel Comune di Forgaria nel Friuli, organizza una giornata alla scoperta dei rettili e degli anfibi che abitano nella nostra regione. Domenica 18 settembre, a partire dalle 10, appuntamento con l’evento «Rettili e anfibi del Friuli Venezia Giulia tra mito e leggenda». Ospite d’eccezione il naturalista Tiziano Fiorenza, uno dei più grandi esperti di rettili e anfibi in Regione.

Il programma
Le numerose leggende e credenze popolari, purtroppo, hanno contribuito a costruire attorno a questi esseri viventi una cattiva e immeritata reputazione. Per superare paure e pregiudizi la Riserva di Cornino organizza un’intera giornata dedicata a queste specie al fine di far comprendere la loro vera biologia e l’importanza ecologica nell’ambiente. Attraverso i racconti di un esperto sarà possibile scoprire storie affascinanti sulla vita di questi animali, conoscerne gli adattamenti e le strategie riproduttive. Dalle 10 alle 11 è in programma una conferenza sui miti e le leggende legate ai rettili e agli anfibi. Sarà effettuata anche una visita al Lago di Cornino per osservare i vari ambienti in cui vivono questi animali. Nel pomeriggio saranno proposte visite guidate all’interno della Riserva e i visitatori potranno osservare come vengono alimentate le vipere nei terrari. Alle 16 conferenza e presentazione del libro «Rettili e anfibi del Fvg», di Tiziano Fiorenza.