Il M5S attacca Serracchiani

Roma 2024: botta e risposta tra Pd e grillini anche in Fvg

Botta e risposta tra Martines e i portavoce del Movimento in Consiglio regionale. Per il demo la rinuncia alla candidatura crea un danno anche a Udine, scelta per ospitare alcune incontri del torneo olimpico di calcio

Il Movimento 5 Stelle chiude le porte alla candidatura olimpica di Roma (© Diario di Udine)

UDINE – «Il gran rifiuto della Raggi danneggia anche la nostra regione, che era nel circuito delle Olimpiadi con lo stadio Friuli di Udine». Lo afferma Vincenzo Martines (Pd), presidente della commissione Enti locali, cultura, sport del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, commentando la decisione di Virginia Raggi di ritirare la candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2014. Per Martines «di questo purtroppo non tengono conto gli esponenti del M5S in Consiglio regionale, che festeggiano perché i loro colleghi di partito a Roma tirano un calcio a un evento ambito dalle maggiori metropoli del mondo. Un pensiero ai contraccolpi negativi che ci saranno per il Friuli Venezia Giulia sarebbe stato più opportuno».

Ma i grillini contrattaccano puntando il dito contro la presidente Debora Serracchiani, numero 2 del Pd nazionale, che durante un’intervista televisiva ha caldeggiato la candidatura di Roma 2024 chiamando in causa il successo di Expo.
«Un conto finale di 1,1 miliardi di soldi pubblici persi e, poche settimane, fa ben 11 persone arrestate a Milano con l’accusa di associazione a delinquere per favorire Cosa Nostra. Ecco gli ottimi risultati dell’Expo che la presidente della Regione Fvg, in diretta televisiva, ha scordato di raccontare agli italiani. Ecco come il Pd vorrebbe sprecare le risorse pubbliche, rischiando di favorire imprese in odore di mafia». Il gruppo del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale attacca duramente la presidente Serracchiani per aver invitato il sindaco Roma Raggi ad accettare la sfida delle Olimpiadi. «Non si capisce - aggiungono i grillini - di quale sfida vinta stia parlando la vice segretaria del Pd. Forse quella di riuscire a far entrare la mafia negli appalti pubblici? Oppure quella di lasciare un buco enorme sul groppone dei cittadini italiani? Invece di preoccuparsi delle decisioni del Comune di Roma, Serracchiani dovrebbe occuparsi delle pessime riforme che ha imposto al Friuli Venezia Giulia, invece di raccontare balle su balle ai media».

Per Martines, però, si tratta di un'opportunità persa. «Avevamo l’occasione di guadagnarci una fetta della visibilità mondiale che le Olimpiadi sempre portano con sé, per di più esibendo il gioiello del nuovo stadio di Udine. Ma ai grillini non importa: sull’interesse del territorio ha prevalso ancora la frenesia di attaccare Serracchiani, come al solito per slogan e come sempre in modo confuso. Il modo peggiore di governare è quello di prendere decisioni senza affrontare e risolvere davvero i problemi. Anche in questa circostanza – conclude Martines - i grillini si sono dimostrati non all’altezza di amministrare la cosa pubblica».