Lo ha reso noto la Gazzetta dello Sport

L'Udinese 4^ in Italia per incassi da cessioni di giocatori

Un dato che se da un lato consente alla famiglia Pozzo di dare solidità alla squadra e ai bilanci, dall’altra fa storcere il naso ai tifosi, che vorrebbero una squadra più competitiva in grado di raggiungere ancora traguardi europei

L'Udinese è tra le migliori società in Italia in termini di cessioni dei suoi giocatori (© udinese.it)

UDINE – L’Udinese calcio dimostra di saper vendere i suoi ‘gioielli’. In Italia, infatti, è una delle prime squadre in termini di plusvalenze dei suoi giocatori. Un dato che se da un lato consente alla famiglia Pozzo di dare solidità alla squadra e ai bilanci, dall’altra fa storcere il naso ai tifosi, che vorrebbero una squadra più competitiva in grado di raggiungere ancora traguardi europei. Spesso, infatti, la gestione Pozzo è finita nel mirino per l’abitudine di vendere i giocatori nel loro momento migliore (sportivamente parlando): un modo per fare cassa, ma che alla lunga ha finito per indebolire la rosa (e la salvezza per un soffio della scorsa stagione lo dimostra).

Tornando ai numeri, stando ai dati diffusi dalla Gazzetta dello Sport, dopo Juventus e Roma, nella classifica sugli incassi da cessioni dal 2010 al 2016, c’è l’Udinese. La società bianconera, con 292 milioni ha incassato più di Inter (16ª), Napoli (17ª) e Genoa (18ª).

Come mette in evidenza la Gazza, l'ultima campagna acquisti dei friulani è emblematica in questo senso: spese per 8,8 milioni, entrate per 27 con un saldo di +18,2, secondo solo a quello della Juventus.
Dopo uno stadio da favola, quindi, la piazza friulana attende una squadra da favola, per poter sognare ancora in Europa e far risuonare le note da Champions al Friuli!