Tra i presenti anche Serracchiani

Festa dei donatori friulani ad Ampezzo

Pił di 2 mila persone quelle che hanno voluto raggiungere il centro carnico per la cerimonia e per il consueto pranzo. Peressoni ha parlato di presente e di futuro

Grande festa dei donatori ad Ampezzo (© Regione Friuli Venezia Giulia)

AMPEZZO - Festa dei donatori friulani ad Ampezzo, dov'è andato in scena il 58° congresso provinciale dell'Afds. Un evento che, come di consueto, è diventata l'occasione per ringraziare tutti i donatori (premiando quelli più 'fedeli') e fare il punto sull'attività dell'associazione negli ultimi 12 mesi. Più di 2 mila persone quelle che hanno voluto raggiungere il centro carnico per la cerimonia e per il consueto pranzo. 

Il presidente dell'Afds ha raccontato il presente dell'Afds delineandone le linee future, con la necessità di coinvolgere sempre di più i giovani per garantire un ricambio che, ad oggi, fatica a esserci in maniera organica. Le donazioni sono in calo, ma meno rispetto ad altre regioni italiane. Si sa, la generosità del popolo friulano è nota, ma tra le vecchie leve c'è chi comincia a segnare il passo e c'è necessità di nuovi ingressi. 

Tra le autorità intervenute ad Ampezzo, anche la presidente della Regione Debora Serracchiani, che, augurando buon lavoro ai donatori e a tutte le sezioni presenti e un operoso congresso 2017 al sindaco di Premariariacco, ha voluto concludere con un riferimento personale. «Il mio è un ringraziamento che faccio col cuore perché la mia famiglia purtroppo sa cosa significa l'importanza della donazione del sangue».
Serracchiani ha consegnato tutte le medaglie d'oro ai donatori di sangue emeriti mentre le altre autorità presenti hanno consegnato le medaglie d'argento e le gocce d'oro.

Grande festa dei donatori ad Ampezzo

Grande festa dei donatori ad Ampezzo (© Regione Fvg)