Cerimonia in mattinata

Insegna in 4 lingue all'ingresso di palazzo Belgrado

L'iniziativa della Provincia di Udine per celebrare la Giornata europea delle lingue istituita nel 2001 dal Consiglio d’Europa

Lo scoprimento della nuova targa in 4 lingue (© Diario di Udine)

UDINE - Il 26 settembre ricorre la Giornata europea delle lingue istituita nel 2001 dal Consiglio d’Europa per incoraggiare l’apprendimento e sensibilizzare sull’importanza del plurilinguismo. La Provincia di Udine in relazione alla varietà linguistica presente sul territorio, elemento caratteristico della sua identità, ha voluto celebrare questa ricorrenza con lo scoprimento dell’insegna che riporta la denominazione quadrilingue (italiano, friulano, sloveno e tedesco) dell’ente, all’ingresso di palazzo Belgrado.

Per l’occasione, negli istituti superiori della Provincia, è stato distribuito materiale informativo relativo alla Giornata Europea delle Lingue 2016, con l’obiettivo di veicolare i principi che animano questa iniziativa. Al suo interno è stato inserito un intervento – in quattro lingue - di don Francesco Placereani (di cui quest’anno ricorrono i 30 anni della sua scomparsa) dal titolo ‘I Furlans, popul de Europe’.

Lo scoprimento della nuova insegna è avvenuta lunedì mattina, alla presenta della giunta e di chi questa iniziativa l’ha proposta, il consigliere provinciale Fabrizio Dorbolò. «I tempi burocratici imposti dalla Soprintendenza ci hanno fatto perdere due anni – ha chiarito Fontanini – però oggi, finalmente, possiamo inaugurare questa targa. Resta l’amaro in bocca perché stiamo andando verso una chiusura della Provincia e non sappiamo per quanto tempo questa insegna potrà essere utilizzata». 

La nuova targa

La nuova targa (© Diario di Udine )