Sicurezza in città

Una petizione chiede maggiore attenzione verso Borgo Stazione

Nato un Comitato spontaneo di cittadini che sollecita interventi specifici all'amministrazione comunale: presidio di polizia, più cura del verde, più controlli negli appartamenti

Borgo Stazione (© Diario di Udine)

UDINE – Una raccolta di firme ‘popolare’ e ‘senza simboli di partito’ che chiede alle istituzioni riposte certe sul presente e sul futuro di Borgo Stazione. A promuoverla è un Comitato spontaneo di cittadini, che è nato per tentare di risolvere la situazione di degrado di quest’area della città.

I punti principali su cui si basa l’azione del Comitato sono la realizzazione di un presidio fisso di vigilanza urbana per un controllo costante del territorio h24 (‘magari utilizzando i sempre più frequenti spazi sfitti’), potenziare la videosorveglianza, migliorare la manutenzione del verde pubblico (‘per evitare nascondigli di materiale illecito’). La petizione, inoltre, chiede un controllo delle abitazioni per verificare il numero esatto delle persone che occupano gli appartamenti (‘per smascherare eventuali clandestini’) e il potenziamento dell’illuminazione pubblica.

I promotori della raccolta firme si rivolgono all’amministrazione Honsell, chiedendo risposte concrete alle istanze di cittadini, commercianti, turisti e di tutti coloro che frequentano abitualmente il quartiere delle Magnolie. Persone stanche del degrado in cui, negli ultimi anni, è caduto il Borgo.