Campionato carnico

Il Tarvisio sale in Prima categoria dopo 32 anni

«È un’emozione grandissima», rivela con gli occhi pieni di orgoglio Fabrizio Michelotti, presidente del Tarvisio, che già pensa alla prossima stagione

Il Tarvisio festeggia la promozione (© Diario di Udine)

TARVISIO - Come terminare alla perfezione la brillante stagione calcistica del Tarvisio se non con un’altra vittoria schiacciante? Nell’ultima partita disputata in Seconda categoria, i ragazzi di mister hanno segnato altre cinque reti. Questo ulteriore risultato positivo incornicia il percorso che ha portato la squadra a salire di categoria dopo molto tempo (l’ultima volta avvenne nel 1984).
Durante la festa per la promozione si poteva sentire nell’aria la felicità e la commozione di tutta Tarvisio, orgogliosa per la sua squadra.

«È un’emozione grandissima - rivela con gli occhi pieni di orgoglio Fabrizio Michelotti, presidente del Tarvisio - la vera bellezza è poter tornare finalmente in prima categoria dopo ben 32 anni».
Il segreto del successo di questa squadra, oltre alla grande abilità nel gioco, è sicuramente il rapporto di grande amicizia tra i giocatori anche al di fuori del campo. Lo si può notare alla fine di ogni partita: oltre a essere compagni di squadra, si dimostrano anche ottimi amici pronti a festeggiare e divertirsi insieme.
«Il merito di questo risultato è sia dei giocatori sia dell’allenatore – sostiene Michelotti, che si mostra carico e ottimista per l’esordio in prima categoria della prossima stagione –. Bisogna assolutamente prendere coscienza che la nuova categoria necessità di un livello di gioco assolutamente maggiore, quindi non bisognerà abbassare la guardia e impegnarsi ancora di più. Ma sono sicuro che ci difenderemo bene anche il prossimo anno».

Questa promozione è un grande premio che fa risaltare la validità, la dedizione e la passione che i giocatori tarvisiani hanno mostrato nel corso di tutta la stagione.
Il Tarvisio ha dimostrato ancora una volta di essere una squadra lucida, competitiva e pronta a sbaragliare la concorrenza anche in prima categoria grazie alla sua forza e alla sua freschezza.