La novità

Accesi da pochi giorni i nuovi impianti radiofonici digitali sloveni

Aumenta l'offerta radiofonica nella nostra regione con una qualità audio paragonabile a quella di un compact disc. Il radioamatore Valdi Dorigo ci spiega cosa sta accadendo

Novità per le frequenze radio in Fvg (© Diario di Udine)

UDINE - Aumenta l'offerta radiofonica digitale gratuita nelle provincie di Udine, Gorizia e Trieste. Sono stati accesi da pochi giorni nel territorio sloveno una decina di impianti trasmissivi radiofonici ad alta qualità sonora prive di interferenze. In termini tecnici è arrivato il DAB +, ovvero il Digital Audio Broadcasting, standard di radiodiffusione che permette la trasmissione sonora di programmi radiofonici con qualità paragonabile, nella sua ultima versione, a quella di un cd.

Come ci ha spiegato il radioamatore Valdi Dorigo - IV3AIH, vengono interessati gli ex impianti televisivi in banda Vhf, occupando in questo caso il Canale 10 - blocco D - freq. 215.072 Mhz. All'interno del Mux o Blocco D alloggiano emittenti radiofoniche di stato, comunitarie e commerciali, garantendo un'ottimo bacino d'ascolto ed un'eventuale efficace raccolta commerciale. Giova ricordare che questi impianti sono a basso impatto emissivo. Non è escluso inoltre, così come accadrà in Svizzera e in Norvegia, che gli impianti Fm (88-108) verranno disattivati o drasticamente abbassati di potenza emissiva (watt).

Ecco le emittenti che aderiscono al mux sloveno R1: PRVI (primo canale di Stato), VAL 202 (secondo canale di Stato), ARS (terzo canale di Stato), Radio SI (slovenija internazionale), ANTENA  CENTER S (commerciale), OGNJSCE (religioso), RADIO 2, EUROPA ROCK S.