Operazione congiunta di carabinieri e polizia

Individuati gli autori della spaccata alla biglietteria di Cividale: sono due minori

Nei loro confronti è stata inoltrata una segnalazione alla Procura della Repubblica del Tribunale per i minorenni di Trieste: dovranno rispondere del reato di furto aggravato e danneggiamento ai danni della Fuc

Operazione congiunta di polizia e carabinieri (© Diario di Udine)

CIVIDALE DEL FRIULI - Sono stati individuati gli autori della spaccata realizzata ai danni della biglietteria della stazione ferroviaria di Cividale la notte tra il 31 agosto e il primo di settembre. Si tratta di due minorenni: un sedicenne e un diciasettenne, entrambi stranieri, residenti a Cividale e nelle immediate vicinanze. Le indagini sono state svolte in maniera congiunta da carabinieri e polizia di Cividale. 
Nei loro confronti è stata inoltrata una segnalazione alla Procura della Repubblica del Tribunale per i minorenni di Trieste: dovranno rispondere del reato di furto aggravato e danneggiamento ai danni della Fuc (Ferrovie Udine-Cividale srl).

Come si ricorderà, durante la notte, i due ragazzi, dopo aver tentato di forzare la porta d’ingresso della biglietteria, danneggiandola, si erano arrampicati su tetto e dopo aver rotto il lucernaio, uno di essi, si era calato all’interno dei locali, mentre il secondo attendeva sul tetto. Oltre 500 euro il valore del contante e della merce asportata (pacchetti di sigarette – accendini e cartine per fumatori), a cui vanno aggiunti i danni arrecati alla strutture.
Un ragazzo durante le ‘operazioni’ di discesa si era ferito e il secondo, molto probabilmente durante l’attesa, mentre era sul tetto, ha 'firmato' con il sangue la bravata lasciando la scritta ‘Rom’.

Le gesta sono state immortalate da una telecamera di sicurezza, ed è proprio grazie alle immagini che la polizia è riuscita a risalire agli autori del furto. Durante le perquisizioni delle loro abitazioni sono stati trovati i vestiti che indossavano e parte della refurtiva.