Promozione internazionale

The Guardian loda l'accoglienza 'cooperativistica' di Sauris e Grado

Tra i ristoranti citati c'è l’Osteria Zero Miglia di Grado. Al capitolo dedicato a Udine e alla sua montagna, l’Albergo Diffuso di Sauris viene definito un “indirizzo imbattibile”

L'Albergo Diffuso di Sauris (© Sauris)

UDINE - La cooperazione friulana di servizio è uno dei punti d’eccellenza dell’accoglienza turistica regionale. Lo scrive il sito del quotidiano britannico The Guardian (www.theguardian.com) in un suo articolo sulle vacanze in Italia, dedicato al Friuli Vg e pubblicato il primo giorno di ottobre, a firma di John Brunton.

«Questa regione di confine del nord-est d'Italia – scrive Brunton - è rimasta fuori dalle luci della ribalta, ma offre un grande scenario alpino, splendide lagune adriatiche, una ricchezza di storia, di vino locale e una cucina raffinata. Guidando verso est da Venezia lungo l’autostrada, si impiega appena mezz’ora per lasciarsi indietro i turisti e addentrarsi nella realtà molto diversa del Friuli – prosegue l’autore -. Questa regione autonoma e orgogliosamente indipendente è ufficialmente nota come Friuli Venezia Giulia, un angolo di Italia ancora un po’ selvaggio e poco noto, che ha la sua propria lingua, una cucina locale distinta, e ospita vini di rinomanza mondiale coltivati su vigneti che salgono lungo i pendii delle colline. Posizionato strategicamente all’incrocio dell’Europa centrale, il Friuli si insinua sul confine nord orientale d’Italia, dalle lagune e spiagge sabbiose della costa adriatica al grande scalo marittimo di Trieste, lungo il confine con la Slovenia, e poi su fino agli scenari alpini e al confine con l’Austria. La prima visita qui è un po’ una sorpresa, se paragonato alla Toscana o all’Umbria. Ma è così facile cadere sotto lo charme del paesaggio non antropizzato e il caldo benvenuto che molti viaggiatori finiscono per tornarci».

Tra i ristoranti citati nel capitolo riguardante Trieste e la costa, il quarto sito di news inglese più letto al mondo con 100 milioni di utenti unici al mese, c'è l’Osteria Zero Miglia di Grado, gestita dalla locale cooperativa di pescatori. Al capitolo dedicato a Udine e alla sua montagna, l’Albergo Diffuso di Sauris viene definito un «indirizzo imbattibile», con le sue «antiche case di legno trasformate in 40 confortevoli appartamenti per turisti». In tre giorni, l’articolo è stato letto da oltre 5.500 persone, con molti commenti.
L’intero articolo si può leggere al link: https://www.theguardian.com/travel/2016/oct/01/friuli-italy-holiday-guide-wine-food-hotels?CMP=share_btn_fb. Qui si possono trovare le altre strutture citate e raccomandate.