Tecnicamente si chiama «Halyomorpha halys»

La cimice aliena arriva in regione, cosa fare?

Questi insetti rovinano le colture e inoltre, nella stagione più fredda, fanno di tutto per entrare in casa, dove trovano riparo. Vediamo insieme come tenerle lontane.

UDINE – Sono solite infilarsi nei panni stesi, peggio ancora, quando riescono a intrufolarsi in casa, nonostante le finestre chiuse, prendono a svolazzare senza tregua attorno al lampadario, per non parlare di quanto, imperterrite, si fiondano come dei caccia dentro i vestiti. Si, quelli che abbiamo indosso. Solo le ‘temutissime’ e non proprio profumate cimici. Oggi però non vogliamo parlarvi delle nostre ‘budiese’, ma di una specie aliena, che sta prendendo sempre più piede sul nostro territorio: la Cimice marmorata asiatica.

Un danno per culture
Originaria dell'Asia orientale, appunto, la Halyomorpha halys (questo il suo nome tecnico) vive prevalentemente nella sabbia. È un po’ più ‘bruttina’ della cugina nostrana, ma fin qui nulla di male. Il problema sta nella sua alimentazione. Questo insetto, infatti, si nutre principalmente di Fabacee e Rosacee, con una predilezione per piante arboree e arbustive (come racconta l’Ersa regionale) e questa sua passione reca non pochi danni alle nostre culture che ne escono danneggiate. Oltre a ciò, poi, con l’arrivo della stagione fredda, come l’esperienza insegna, anche la cimice asiatica si mette alla ricerca di luoghi in cui ripararsi e quale luogo migliore se non una bella casa.

Cosa fare per eliminarle?
Si può iniziare dalla protezione degli ingressi: utile, ad esempio, l’utilizzo di zanzariere o reti a maglia stretta su sbocchi aeranti dei locali. Attenzione poi alle fessure a cui questi inseti sono ‘affezionati’ (per esempio stipiti di porte e finestre, ma anche battiscopa, …). Possibile l’utilizzo di insetticidi, benché pare che questa specie sia particolarmente resistente. Controllare anche (e sbattere per bene) il bucato steso primo di riporlo in casa. Se siete alla ricerca di un rimedio naturale si dice che l’aglio sia uno degli antiparassitari naturali più efficaci per proteggere dagli insetti. Per tenere lontane le cimici dalle piante è possibile inserire un bulbo d'aglio nei vasi del giardino o del balcone. Anche i decotti d’aglio sono una buona soluzione per l’orto: è consigliabile spruzzarlo, ogni tanto, alla base delle piante, alla sera. L’agricoltura biologica, inoltre, suggerisce altri decotti per questo stesso utilizzo: quello di cipolla, il macerato d'ortica e il decotto di tanaceto.