A giorni l'annuncio

In dirittura d'arrivo la scelta del nuovo straniero della Gsa

L’inchiostro per la firma è pronto ed anche le parti si sono già strette (metaforicamente) le mani. Prima, però, di comunicare ufficialmente il suo nominativo, il g.m. Micalich attende che l’atleta superi i controlli medici

Una fase dell'allenamento di giovedì (© Diario di Udine)

UDINE - Manca poco, pochissimo all’ufficializzazione del secondo straniero della Gsa Udine! L’inchiostro per la firma è pronto ed anche le parti si sono già strette (metaforicamente) le mani. Prima, però, di comunicare ufficialmente il suo nominativo, il g.m. Micalich attende che l’atleta superi i controlli medici per lui previsti negli Stati Uniti. Se tutto va bene, venerdì o massimo sabato verrà annunciato. E’ una guardia, ma non si tratta né di Acker né di Bremer, i nomi dei giocatori che erano usciti più spesso negli ultimi giorni sui giornali.

A Piacenza coach Lardo avrà, quindi, solamente il buon Okoye come straniero, così come avvenuto con Ravenna. La burocrazia per tesserare un giocatore straniero richiede almeno 4-5 giorni lavorativi prima del match di debutto. Ma contro gli emiliani siamo sicuri che i bianconeri daranno comunque battaglia per portare a casa i due punti.

Negli allenamenti a Cividale, i bianconeri stanno inserendo al meglio i due nuovi arrivati (Traini e Okoye) e intensificando gli sforzi per arrivare ad una difesa sempre più pronta e reattiva, così come per migliorare la fluidità difensiva ed arrivare a tiri «aperti» vicino a canestro o con scarichi facili sul perimetro. Il più in forma del gruppo sembra il centro Cuccarolo, che già aveva ben figurato in casa contro Ravenna. Qualche problema fisico si registra, però, proprio nel reparto lunghi, visto che sia Zacchetti che Castelli giovedì sera hanno svolto lavoro differenziato. Si spera comunque di averli in campo domenica a Piacenza.