Rapporto 'Italiani nel mondo 2016'

Dal Fvg all'estero: ecco i numeri della 'grande fuga'

La Fondazione Migrantes della Cei ha presentato il 6 ottobre a Roma i dati degli italiani all'estero: il Friuli Venezia Giulia è sempre fra i primi posti

La copertina della sintesi del Rapporto 'Italiani nel mondo 2016' presentato da Migrates (© Fondazione Migrates)

UDINE – Pur non essendo l’anno dei primato (come invece è stato il 2014), possiamo considerare comunque significativo il 2015, in termini di emigrazione di friulani e giuliani all’estero. Secondo il rapporto annuale ('Italiani nel mondo 2016' presentato a Roma) realizzato dalla Fondazione Migrantes della Cei, infatti, l’anno passato sono stati ben 4.130 (4.831 nel 2014) i residenti nella regione Fvg a partire verso una nuova vita.

Non solo dai capoluoghi di provincia
Passaporto in tasca e valigia alla mano da Udine, Trieste, Pordenone e Gorizia sono stati molti a scegliere Germania, Regno Unito e Spagna, in particolare le metropoli come Londra, Berlino, Barcellona e Madrid. Altri poi sono volati ancor più lontano, puntando a Brasile, Stati Uniti e Australia, le mete extraeuropee più ambite. Non più bassa, però, anche l’emigrazione dalle realtà più piccole. Da considerare inoltre, oltre a questo, che i dati non sono completi, in quanto sono quelli relativi ai cittadini iscritti all’Aire, l’Associazione degli italiani residenti all’estero, ma in molti hanno scelto di non aderire al registro. Conti alla mano (sull’emigrazione consolidata negli anni), ecco che il Friuli Venezia Giulia si aggiudica il quarto posto in termini di espatrio, posizionandosi al pari della Sicilia, prima solo Basilicata, Molise e Calabria.

Giovani
Ulteriore dato che è emerso dal rapporto, e che fa riflettere, è l’età dei migranti: sempre più giovani, determinati nel costruire il loro futuro altrove e non nella patria in cui sono nati e, spesso, si sono formati.