A rischio 110 posti di lavoro

Regione e sindacati fanno il punto sulla crisi Hypo Bank

Serracchiani ha annunciato che incontrerà urgentemente i vertici della banca per un ulteriore approfondimento sulle intenzioni della proprietà

La sede di Hypo Bank a Tavagnacco (© Diario di Udine)

TAVAGNACCO - La presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, ha incontrato a Udine, presso la sede
della Regione, i rappresentanti dei lavoratori di Hypo Alpe Adria Bank spa. L'incontro fa seguito al recente primo confronto tra proprietà e sindacati in merito all'avvio della procedura sul licenziamento collettivo di 110 lavoratori.
Alla presidente sono state esposte le crescenti preoccupazioni dei lavoratori a fronte di un progressivo restringersi dei margini di trattativa per la salvezza dell'istituto bancario e quindi dei posti di lavoro.

A seguito di un esame congiunto delle opzioni percorribili e rilevato come questa sia l'ultima fase in cui appare possibile
intervenire sul percorso avviato dalla proprietà, Serracchiani ha annunciato che incontrerà urgentemente i vertici della banca per un ulteriore approfondimento sulle intenzioni di Hypo Bank.

La presidente ha anche comunicato ai sindacati la volontà della Regione di «esplorare ogni via ragionevolmente concreta per trovare soluzione alla crisi, inclusi nuovi contatti con i Ministeri e con le altre autorità competenti. In questa fase non è opportuno alimentari scenari illusori sul futuro ma - ha concluso - la Regione farà la sua parte fino all'ultimo minuto».