Indagine del Cies Observatory

L'Udinese non è una squadra...per italiani!

Non sono i tifosi a dirlo: questa volta è la statistica a certificare che la squadra bianconera non è il luogo ideale per far esprimere i calciatori italiani. In Europa l'Udinese è ultima per minuti concessi ai giocatori del proprio Paese

l'Italianità el a Udine si vede solo sugli spalti (© Diario di Udine)

UDINE – L’Udinese non è una squadra…per italiani! A dirlo non sono i ‘soliti’ tifosi da bar, oppure gli ultrà che durante la sfida con la Lazio hanno cominciato a intonare il coro ‘Basta stranieri’. Questa volta è la statistica a certificare che la squadra bianconera non è il luogo ideale per far esprimere i calciatori italiani.

Il dato emerge da un'indagine del Cies Observatory, che analizzando i cinque campionati più importanti del Vecchio Continente (Bundesliga, Liga, Ligue 1, Premier League e Serie A) ha calcolato i minuti di impiego dei calciatori ‘nazionali’. Lo studio certifica come la maglia nera di questa speciale classifica spetti all’Udinese, che ha riservato ai calciatori italiani solo l'1% dei minuti a disposizione nelle prime sette giornate di campionato. I due alfieri dell’italianità tra le fila bianconere sono Francesco Lodi e Gabriele Angella: il primo ha giocato 1 minuto in questo Campionato, il secondo ben 39 minuti.

L'Udinese detiene anche il primato, condiviso con l'Inter, di aver schierato in A solo stranieri in una partita, nel match contro i nerazzurri dello scorso aprile.