Carabinieri di San Giovanni al Natisone

Furti nei cimiteri: riconsegnata solo una parte della refurtiva

Statue, crocifissi, vasi e portafiori asportati dai cimiteri del Friuli per un valore di circa 100 mila euro, rubati da un gruppo di rumeni nel gennaio 2014

Il materiale recuperato dai carabinieri (© Carabinieri)

SAN GIOVANNI AL NATISONE – Rappresenta una parte del bottino di un furto messo a segno nel gennaio 2014. Statue, crocifissi, vasi e portafiori asportati dai cimiteri del Friuli per un valore di circa 100 mila euro. Oggetti che non sono mai stati reclamati e che i carabinieri della stazione di San Giovanni al Natisone, qualche giorno fa, hanno consegnato al personale della Sezione Unità Operativa Cimiteriale del Comune di Udine, così come disposto dal Gip del Tribunale di Udine, non essendone stati rintracciati i legittimi proprietari. Si tratta, in particolare, di 8 statue e 18 vasi/portafiori in rame e bronzo.

Il furto, come detto, risale al gennaio 2014, quando una pattuglia dei carabinieri di San Giovanni al Natisone fermò un furgone con targa rumena  che procedeva con direzione di marcia Udine – Gorizia. Al suo interno venivano ritrovate 31 statue di grosse dimensioni, 16 di piccole dimensioni, 4 crocifissi, 3 bassorilievi, 44 tra vasi e portafiori in rame e bronzo. I tre rumeni presenti in quesl momento sul furgone venivano arrestati e poi scarcerati con il divieto di dimora nel territorio dei Comuni della Regione Friuli Venezia Giulia.