Basket A2

La Gsa Udine schianta Recanati

Vittoria netta, con distacco, di Udine su Recanati. Un match mai in discussione che ha visto la Gsa partire a razzo e una Recanati che non è mai riuscita a rimontare. 14 punti per Ray

Bella vittoria per Udine contro Recanati (© Diario di Udine)

UDINE – Vittoria netta, con distacco, di Udine su Recanati. Un match mai in discussione che ha visto la Gsa partire a razzo e una Recanati, che pure schierava l’appena arrivato Bader, tesserato a tempo di record,  che non è mai riuscita a rimontare. L’esordiente Ray è stato, più che un valore aggiunto, la ciliegina sulla torta di una bella vittoria friulana che ha visto, tanto per cambiare, l’ala Okoye come miglior giocatore in campo.

Udine inizia con Traini, Pinton, Okoye, Castelli e Cuccarolo. La partenza è un assolo dei bianconeri con Recanati completamente in bambola. Segnano per Udine Okoye, Cuccarolo e Pinton e poi c’è spazio per lo show personale di Traini che inanella 8 punti fila con due bombe ed una penetrazione da sotto (16-2). Udine raggiunge il massimo vantaggio con Cuccarolo (20-2) prima che Spizzichini interrompa il digiuno per gli ospiti. Nonostante i due time-out chiamati da coach Calvani per mettere ordine tra i suoi, la Gsa conclude con una certa tranquillità il tempo con un rassicurante 27 a 11 e anche Ray, con una canestro dalla distanza, segna i suoi primi due punti in maglia Gsa.

Nel secondo quarto Recanati mette in campo una difesa più aggressiva ed attenta e la Gsa ha qualche problema in più per trovare con continuità il canestro. Un atletico Reynolds ed i punti del neo arrivato Bader riportano in scia gli ospiti (31-19) ed è allora il sempre positivo Okoye a scuotere gli uomini di Lardo: un rimbalzo offensivo concluso direttamente in schiacciata vale il prezzo del biglietto oltre che il +18 (37-19). La Gsa torna nella seconda parte della  frazione a dominare gli avversari portandosi al massimo vantaggio di +23 sempre con Okoye (42-19), mentre a metà partita si va con un 1 su 2 ai liberi di Traini che sigla il 43 a 21.

Gli ultimi due quarti sono quasi, direbbero gli americani, di 'garbage time', la partita ormai è segnata anche perché la Gsa Udine non molla un millimetro, difendendo il cospicuo vantaggio con tutte le sue forze. Nel terzo quarto  tra i bianconeri si vede accendersi Truccolo che prima insacca una tripla e poi subisce fallo insaccando due tiri liberi (53-30). Dopo una serie infinita di tiri liberi con le squadre entrambe in bonus, è Ray a fare saltare in piedi i tifosi con un triplone allo scadere del tempo (63-42).

Per l’ultimo quarto rimangono due fotografie: un’altra schiacciata volante dello spettacolare Okoye (74-51) e l’ingresso in campo negli ultimi minuti dei giovani Diop e Chiti.
Finisce 84-62 e, vista anche la concomitante vittoria dell’appena battuta Piacenza su Verona, questa Gsa sta scalando qualche piazzamento nel ranking delle migliori di questa serie A2.

GSA UDINE  - AMBALT RECANATI 84-62 (27-11; 43-21; 63-42)
GSA UDINE: Diop, Castelli 9, Okoye 23, Zacchetti 2, Truccolo 9, Nobile 4, Cuccarolo 4, Traini 12, Pinton 7, Vanuzzo, Chiti, Ray 14. All.: Lardo. Note: tiri liberi 24/31; tiri da due punti 15/31; tiri da tre punti 10/23
AMBALT RECANATI: Reynolds 17, Bader 7, Marini n.e., Pierini 4, Loschi 12, Bolpin 10, Sorrentino 2, Fossati, Maspero 5, Spizzichini 5. All.: Calvani. Note: tiri liberi 21/27; tiri da due punti 16/40; tiri da tre punti 3/15.