La consegna a Bruxelles

Il Parco delle Prealpi Giulie ottiene la certificazione di sostenibilità

All'area naturale friulana (insieme a quella del Triglav) è stata assegnata la Carta Europea del Turismo Sostenibile rilasciata da Europarc, la Federazione europea dei Parchi

Lo staff dei due parchi alpini (© Regione Friuli Venezia Giulia)

RESIA - I Parchi del Triglav e delle Prealpi Giulie, riuniti sotto il nome di Ecoregione Transfrontaliera Alpi Giulie, hanno ottenuto la Carta Europea del Turismo Sostenibile. L'importantissimo riconoscimento rilasciato da Europarc, la Federazione europea dei Parchi, mette in risalto quelle realtà in cui l'offerta turistica è sostenibile, ovvero viene organizzata e condotta in modo da tutelare e valorizzare la natura e coinvolgere le comunità locali.
«Questo riconoscimento - afferma l'assessore al Territorio del Friuli Venezia Giulia, Mariagrazia Santoro - rafforza il ruolo internazionale della nostra Regione, confermando nelle politiche turistiche sostenibili e nella mobilità lenta due degli asset dello sviluppo economico di quest'area europea».

Risultato frutto di un lavoro pluriennale
La Carta è stata ottenuta dopo un lungo percorso di preparazione fondato sull'ormai pluriennale rapporto di collaborazione fra le due aree protette. Questo ha permesso di sviluppare attività comuni negli ambiti della protezione della biodiversità, della pianificazione, dell'educazione ambientale, della promozione territoriale, della valorizzazione della cultura e dei prodotti tipici locali. Una consolidata relazione di amicizia fra gli staff dei due Parchi ha permesso di definire la strategia ed il piano di azione necessari per presentare la domanda di riconoscimento. Questi sono stato anche condiviso con i vari portatori di interesse del territorio, ovvero enti, associazioni, operatori privati, che hanno costituito a Bovec uno specifico Forum transfrontaliero.
Questo gruppo, che a novembre si riunirà in Italia, avrà il compito di sostenere la realizzazione delle azioni previste e di
verificare il loro stato di attuazione. Il piano di azione prevede infatti una serie di attività, dalla promozione comune
alla formazione degli operatori, dalla mobilità sostenibile all'accessibilità, che dovranno essere realizzate nel corso del
prossimo quinquennio.

La consegna della Carta avverrà a Bruxelles
«Il risultato raggiunto - commenta il presidente dell'Ente Parco Prealpi Giulie, Andrea Beltrame - è un fiore all'occhiello per tutta la nostra regione ed è ancora più significativo dal momento che si tratta del primo esempio assoluto di riconoscimento transfrontaliero e pertanto esprime un autentico spirito europeo di rispetto della natura e di fratellanza fra i popoli».
La Carta Europea del Turismo Sostenibile sarà ufficialmente consegnata ai due Parchi nel mese di dicembre al Parlamento europeo di Bruxelles.
«L'ottenimento della Carta - evidenzia il direttore del Parco nazionale del Triglav ,Bogomil Breznik - porta all'intero comprensorio di riferimento un importante valore aggiunto per le possibilità delle due aree protette di accedere a finanziamenti dell'Unione europea».