Il commento dell'allenatore

Gsa Udine prepara la trasferta a Forlì

Nella sessione serale di giovedì, coach Lardo ha avuto tutti gli effettivi a sua disposizione in un buono stato di forma che si è riflesso anche nella qualità e intensità dell’allenamento

L'allenamento della Gsa a Cividale (© Diario di Udine)

UDINE - Tutti abili e arruolati per domenica nelle fila della Gsa Udine. Nella sessione serale di giovedì, coach Lardo ha avuto tutti gli effettivi a sua disposizione in un buono stato di forma che si è riflesso anche nella qualità e intensità dell’allenamento. Con alcuni acuti come qualche volo spettacolare di Okoye e la precisione chirurgica nel tiro dalla distanza di Ray che avrà a Forlì il suo primo vero banco di prova dopo che, in casa con Recanati, aveva esordito con un solo un paio di allenamenti sulle spalle.

E a proposito dei romagnoli, così coach Lardo presenta il match di domenica: «Sarà una partita tosta. Troveremo un clima caldo ed una squadra gasata dalla vittoria su Treviso. E’ una piazza importante e di  tradizione ed è bello ritrovare sia lei che Udine in serie A. Tra l’altro ho giocato a Forlì diversi anni fa e la conosco bene. Per noi è un’occasione importante per consolidare quanto fatto nelle ultime due giornate».

Al coach della Gsa Udine abbiamo chiesto quale sarà la chiave del match per vincere in Romagna. «Dovremo sfruttare la nostra panchina lunga che ci ha consentito, anche domenica scorsa, di mantenere alta l’intensità per tutti e quaranta i minuti. Questo potrà esserci d’aiuto in tutte le partite, ma a maggior ragione a Forlì che ha delle rotazioni limitate. Anche se qualcuno di noi ha ancora qualche acciacco, abbiamo la fortuna di avere tutti i giocatori disponibili e questo ci consente di mantenere alta la concentrazione anche durante gli allenamenti».