Le parole di Da Pozzo

Confcommercio 50&Più premia 32 Maestri del Commercio 

Lunedì 24 ottobre a Gemona la tradizionale cerimonia con le 'Aquile', divise tra le 17 di diamante (oltre 50 anni di attività), le 11 d’oro (oltre 40 anni) e le 4 d’argento (oltre 25 anni). L’inizio della cerimonia è fissato alle 16.30

Una delle premiazioni degli anni scorsi (© Confcommercio)

GEMONA - Ritorna lunedì 24 ottobre il tradizionale appuntamento con le premiazioni dei Maestri del Commercio, iniziativa che la 50&Più Udine, l’associazione che opera per la promozione sociale degli over 50, promuove dal 1975. Quest’anno, nella sala consiliare del municipio di Gemona del Friuli, presenti il presidente della Camera di commercio Giovanni Da Pozzo, l’assessore provinciale Franco Mattiussi, il sindaco di Gemona Paolo Urbani, il presidente della 50&Più Udine Aldo Sbaiz e Pietro Cosatti in rappresentanza di Confcommercio, verranno premiati 32 commercianti, individuati per la lunga carriera professionale a gestire per lo più piccoli negozi, valore non solo economico ma anche sociale dei paesi del Friuli.
«La scelta di Gemona come sede della premiazione è motivata dalla ricorrenza del quarantennale del terremoto – spiega Da Pozzo –. Un ulteriore elemento significativo di un appuntamento che è sempre di grande importanza per la categoria dei commercianti, perché non si può guardare al futuro senza riflettere sul passato. Il riconoscimento è anche un ringraziamento per il valore sociale che il lavoro dei Maestri rappresenta».

Presentati dal vicepresidente di 50&Più Udine Guido De Michielis, sfileranno dunque 32 aquile, divise tra le 17 di diamante (oltre 50 anni di attività), le 11 d’oro (oltre 40 anni) e le 4 d’argento (oltre 25 anni). L’inizio della cerimonia è fissato alle 16.30. Al termine, sotto la loggia del palazzo comunale, si esibirà il coro 'Sot la Nape'. A seguire rinfresco nella ex chiesa di San Michele.

Aquila d’argento: Renata Chiarandini di Udine, Rita Di Grazia di Latisana, Alfredo Domenig di Malborghetto, Luigi Zanutto di Dignano.
Aquila d’oro: Rina Anastasia di Latisana, Vittorio Formelli di Tarcento, Tiziano Iosio di Zuglio, Luigi Nardini di Cividale, Ivana Petean di Ruda, Augusto Porfido di Sedegliano, Maria Grazia Ruocco di Latisana, Edo Soardo di Torviscosa, Gianni Trevisan di Udine, Ornella Zoccarato di Latisana, Elvio Zuliani di Campoformido.
Aquila di diamante: Bonaventura Buonocore di Latisana, Mario Calligaris di Codroipo, Giuseppe Castiello di Latisana, Angela Comoretto di Buja, Fernando Dalla Mora di Latisana, Sergio De Infanti di Ravascletto, Luigi Esposito di Udine, Giovanni Gallo di Codroipo, Giovanni Battista Gardel di Arta Terme, Sauro Iosio di Zuglio, Marina Mattelicchio di Povoletto, Elda Meriggi di Udine, Antonietta Pezzè di Codroipo, Vanda Pontisso di Codroipo, Maria Gilda Primosig di Grimacco, Bertilrito Romagna di Udine, Giovanna Tubaro di Gonars.