La scoperta

Ritrovato il corpo senza vita di Roberto Zanutti

Sono stati gli uomini del Cnsas a individuarlo. L'uomo, classe 1971, originario di Talmassons, mancava da casa da venerdì 21 ottobre.

Roberto Zanutti (© Diario di Uidne)

RAVASCLETTO - E' stato ritrovato nella tarda mattinata di martedì dagli uomini del Soccorso Alpino di Forni Avoltri il corpo di Roberto Zanutti. L'uomo, classe 1971, originario di Talmassons, mancava da casa da venerdì 21 ottobre e la sua scomparsa era stata denunciata ai carabinieri di Mortegliano sabato.

Lunedì sera era stato individuato dalla Guardia di Finanza il suo furgone da lavoro sulla strada forestale che porta da Ravascletto a Tualis e martedì mattina alle 7.30 le ricerche sono riprese da parte di una dozzina di uomini del Soccorso Alpino della stazione di Forni Avoltri, dagli uomini del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e dai Vigili del Fuoco del comando di Udine. Zanutti è stato individuato ormai privo di vita a un chilometro e mezzo di distanza dallo stesso furgone, sul rio di confine tra il Comune di Comeglians e Ravascletto, a una quota di circa 1.100 metri di altitudine.

Pochi minuti prima erano state rinvenute, sul ciglio della strada forestale, le chiavi del suo furgone, seguite da un evidente segno di scivolone lungo il terreno boschivo impervio, giù dal quale l’uomo è caduto. E' già arrivato il nulla osta del magistrato per il recupero della salma e il suo trasporto alla camera mortuaria.