L'incontro

Telesca visita l'azienda pubblica di servizi alla persona di Venzone

E' stato illustrato il progetto sperimentale che prevede di testare modalità organizzative e gestionali in grado di rispondere all'accoglienza continuativa di persone adulte con disabilità dalla nascita

L'assessore Telesca durante la sua visita a Venzone (© Regione Friuli Venezia Giulia)

VENZONE - L'assessore regionale alla Salute Maria Sandra Telesca ha visitato l'azienda pubblica di servizi alla persona (Asp) Casa albergo Pio istituto elemosiniere Alberton Del Colle a Venzone.
Nel corso della visita, a cui hanno preso parte anche il direttore generale dell'Azienda per l'assistenza sanitaria n.3 Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli Pier Paolo Benetollo, Gabriella Tavoschi coordinatrice socio-sanitaria, Alda Zamolo presidente dell'Asp ed Emanuela Zanfagnini coordinatrice infermieristica, è stato illustrato il progetto sperimentale 'La nuova età' che prevede di testare modalità organizzative e gestionali in grado di rispondere all'accoglienza continuativa di persone adulte con disabilità dalla nascita che presentano uno stato di invecchiamento precoce.

«La sperimentazione potrà essere interessante a livello regionale - ha spiegato Telesca - tanto che, appena ci saranno dei risultati e le valutazioni di efficacia del progetto, ho chiesto che venga messa a disposizione per fare le opportune riflessioni sul tema tenuto anche conto che ci troviamo davanti a un invecchiamento non solo di tutta la popolazione ma della popolazione che ha vissuto tutta la vita con una disabilità e che diventa anziana. Per queste persone, che hanno bisogni specifici, è necessario trovare le soluzioni più adatte per la loro presa in carico».
«Il progetto sperimentale della durata quadriennale, attivato all'inizio dell'anno, nasce in collaborazione con l'Azienda sanitaria n.3, che ha la delega anche per i servizi sociali su questo territorio, e la Casa albergo di Venzone - ha chiarito
Benetollo -. Il piano riguarda le persone, con disabilità, precocemente invecchiate che hanno istanze specifiche: non sono né quelle proprie degli anziani né quelle delle persone disabili in età adulta. Abbiamo trovato qui a Venzone un'ottima rispondenza».

Un altro tema affrontato ha riguardato la riclassificazione della struttura da Casa albergo a struttura per non autosufficienti. Attualmente l'Asp è classificata dalla Regione Fvg come Casa albergo ed ha una capacità ricettiva di 34 posti letto per anziani autosufficienti e/o parzialmente non autosufficienti.
Il processo di riclassificazione riguarda tutte le strutture per anziani della regione, in particolare quelle pubbliche, ha ricordato Telesca sottolineando come quella di Venzone, anche dal punto di vista della revisione strutturale, non presenta particolari problemi e come sia importante accelerare le verifiche tecniche da parte delle strutture competenti per favorire l'attuazione del percorso.