La decisione della giunta

Trieste e Tarvisio diventano 'città turistiche'

Analogo riconoscimento a Rivignano per il prossimo 1 novembre. Grazie a questa decisione, gli esercenti delle diverse località possono determinare liberamente le giornate di chiusura dei negozi

Il monte Lussari di Tarvisio (© Diario di Udine)

UDINE - Trieste e Tarvisio, accanto a Lignano Sabbiadoro e Grado, individuate oggi dalla giunta regionale, su proposta del vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello, 'località a prevalente economia turistica'.
Come indicato infatti dalla legge regionale 29 dello scorso dicembre, su richiesta dei rispettivi Comuni la giunta regionale può attribuire questa qualifica, grazie alla quale gli esercenti possono determinare liberamente le giornate di chiusura dei negozi.
«L'individuazione di 'Trieste città turistica' appare quanto mai scontata e opportuna - ha confermato Bolzonello - in considerazione dei sempre più alti parametri degli arrivi e delle presenze turistiche nel capoluogo regionale, ma anche del movimento turistico generato dalle navi di crociera, assolutamente da non trascurare».

Per Tarvisio (la domanda dell'amministrazione comunale è giunta agli uffici regionali nei primi giorni di ottobre), dal canto suo, l'accoglimento della domanda è stata positivamente valutata sia per i flussi turistici generati dalle presenze legate alla stagione sciistico-invernale sia per l'intenso turismo transfrontaliero che si registra lungo tutto il corso dell'anno.
La giunta regionale ha inoltre deciso di attribuire un analogo riconoscimento di località a prevalente economia turistica a Rivignano nella giornata di martedì 1 novembre. A Rivignano, infatti, dal 28 ottobre al 2 novembre è in programma la
manifestazione 'Fiera dei Santi', nel corso della quale l'afflusso turistico rappresenta un reale volano per l'intera economia locale.