La solidarietà di Serracchiani

Un elicottero della Pc nelle zone terremotate insieme a unità cinofile

Il mezzo farà tappa a Preci (Perugia) con i cani del Soccorso alpino e della Protezione civile per la ricerca di dispersi sotto le macerie

Unità cinofila del Fvg sui luoghi del terre (© Cnsas)

UDINE – Un elicottero della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia è partito in direzione Centro Italia con a bordo un'unità di Protezione civile, due squadre cinofile, un'unità del Soccorso alpino regionale per raggiungere il comune di Preci (Perugia). Per il Cnsas è tornato sui luoghi terremotati Daniele Mozzi, accompagnato dal suo cane Kelpi, pastore australiano di colore nero. Il tecnico del Soccorso alpino era già stato operativo ad Amatrice subito dopo le scosse di agosto.

In partenza anche due funzionari regionali della Protezione Civile, a supporto del Centro operativo intercomunale di Macerata. E' stata infine allertata la Croce Rossa di Palmanova per l'eventuale invio di due posti medici avanzati di primo livello.

«Siamo vicini con partecipe sollecitudine alle popolazioni del centro Italia colpite dal forte terremoto, e siamo pronti a mettere a disposizione anche in questa circostanza esperienza e mezzi avanzati della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia», ha affermato la presidente della Regione, Debora Serracchiani.