La polemica

Il M5S: «Se ci sono pediatri disponibili, allora può essere riaperto anche il Punto nascita»

Dubbi espressi dal portavoce Ussai in merito alla volontà di riattivare h24 la Guardia pediatrica a Latisana. Per i grillini si tratta solo di uno spot per il Pd

I grillini intervengono sul punto nascita di Latisana (© Diario di Udine)

LATISANA - «Ma non avevano sospeso il Punto nascita di Latisana per carenza di pediatri? Adesso che hanno trovato i medici possono riattivare questo servizio? Oppure hanno fatto la scelta politica ti tenerlo chiuso?». Le domande sono del portavoce del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale Andrea Ussai che mantiene alta l’attenzione su uno dei casi più emblematici di malgoverno della giunta Serracchiani. Domande che vengono poste all’esecutivo regionale dopo la promessa di riaprire h24 la Guardia pediatrica di Latisana.

«In questo momento ci sembra corretto ricordare che noi del MoVimento 5 Stelle siamo stati i primi, dopo le preoccupazioni manifestate da ben 47 medici, a chiedere che il pediatra venisse mantenuto 24 ore su 24. Siamo convinti però che questa decisione improvvisa non sia altro che un compromesso al ribasso. Non possiamo certo essere soddisfatti visto che viene confermata l’attuale assenza dei livelli minimi di sicurezza conseguente alla sospensione dell’attività del punto nascita e alle modifiche dell’attività pediatrica  e perché si continua a privilegiata Palmanova per evidenti ragioni di appartenenza politica, visto che tutti i protagonisti di questa sceneggiata fanno parte del Pd. Nei fatti - commenta Ussai - anche il Partito democratico vota 'no' alla riapertura del Punto nascita di Latisana».

«I sindaci dell’Uti si lodano a vicenda sui media per aver ottenuto la Guardia pediatrica h24 durante gli incontri del tavolo politico sull’Ospedale di Latisana. Un ottimo spot pubblicitario del Pd regionale per la campagna referendaria e per rafforzare l’immagine dei suoi sindaci - attacca la portavoce del M5S nel Consiglio comunale di Latisana Loredana Pozzatello -. C'è da dire però che durante le riunioni dei capigruppo avvenute in questi mesi, anche prima del Consiglio comunale straordinario del 25 luglio alle presenza della presidente Serracchiani e dell’assessore alla salute Telesca, più volte il sindaco Galizio aveva fatto cenno alla 'Guardia pediatrica' parlando del Punto nascita di Latisana. E più volte - ricorda la portavoce del M5S - gli avevamo chiesto spiegazioni in merito a queste affermazioni. Il sindaco aveva sempre risposto che si trattava di un refuso e che l’unico obiettivo era quello di ottenere la riapertura del reparto di Pediatria. Ora - conclude - ci domandiamo se si trattava realmente di un refuso oppure di un patto già stretto da tempo con la giunta Serracchiani».