Il 21 novembre

Tre eventi per il lunedì sera

Alle 19 (in via Lionello), andrà in scena ‘TransDay of Remembrance: ricordiamo la nostra morte’ a cura di ArcigayFriuli e del Mit di Bologna; alle 20.30 si svolgerà un incontro dal titolo: ‘Quando il conflitto lo vivono gli occhi delle donne’; alle 21 a ritmo di musica con Perpetuum Jazzile

Tre eventi per il lunedì sera (© shutterstock | wavebreakmedia)

UDINE – Ecco per voi tre appuntamenti che si svolgeranno questa sera a Udine.

TransDay of Remembrance: ricordiamo la nostra morte’
Il 21 novembre, alle 19 (in via Lionello), andrà in scena ‘TransDay of Remembrance: ricordiamo la nostra morte’ a cura di ArcigayFriuli e del Mit di Bologna. Si tratta di un evento commemorativo per le vittime della transfobia. Una ricorrenza internazionale celebrata il 20 novembre, la cui origine risale al 1998 in ricordo all’uccisione di Rita Hester, donna transessuale Afro-americana il cui assassinio diede avvio al progetto web ‘Remembering Our Dead’ e nel 1999 a una veglia a lume di candela a San Francisco. Da allora l’evento è cresciuto fino a comprendere commemorazioni in centinaia di città in tutto il mondo. Il titolo si serve di un verbo in tempo presente per fare referenza a la continuità di questa violenza verso le persone transessuali e rendere alla società consapevole di questa problematica. L'evento prevede discorsi istituzionali (Assessore alle Pari Opportunità e associazioni), letture a tema e intermezzi musicali.

Perpetuum Jazzile al Teatrone
Sono l’Orchestra Vocale più famosa d’Europa e una delle più blasonate al mondo. Riarrangiano e reintepretano a modo loro grandi successi pop mondiali. Sono i Perpetuum Jazzile e arriveranno a Udine il 21 novembre al Teatro Nuovo. I biglietti per i due nuovi appuntamenti sono in vendita online su Ticketone.it, nei punti vendita autorizzati e alla biglietteria del Teatro.

‘Quando il conflitto lo vivono gli occhi delle donne’
Il 21 novembre, alle 20.30 (nella sede Aspic Fvg, in via Tullio 13) si svolgerà un incontro dal titolo:  ‘Quando il conflitto lo vivono gli occhi delle donne’ a cura di Aspic Fvg. Il seminario ha l'obiettivo di far riflettere le persone sui meccanismi inconsapevoli di genere che possono coinvolgere diversi ambiti relazionali e sociali (come il lavoro, la coppia, società). Tali meccanismi stanno alla base dei conflitti di genere e della difficoltà ad arrivare ad un vero superamento della discriminazione tra maschile e femminile.