10 dicembre 2018
Aggiornato 04:00

Muore chitarrista degli Abbashow

La tragedia sabato sera durante un’esibizione a Tavagnacco, nel locale ‘Al Gallone’, davanti a centinaia di persone
Il musicista Alberto Bertapelle
Il musicista Alberto Bertapelle (Facebook)

TAVAGNACCO – Gli Abbashow perdono il loro chitarrista. Alberto Bertapelle è morto sabato sera durante un’esibizione a Tavagnacco, nel locale ‘Al Gallone’, davanti a centinaia di persone. Il musicista ha accusato un malore e nonostante l’intervento dei sanitari, non è stato possibile salvarlo.

Il concerto era iniziato da poco meno di un’ora quando Bertapelle si è sentito male, lasciando di stucco non solo i componenti della sua band, ma anche il pubblico presente. In attesa dell’arrivo dell’ambulanza c’è chi ha cominciato a praticare il massaggio cardiaco, ma per il musicista originario di Ceggia, in provincia di Venezia, non c’è stato nulla da fare.

Alberto Bertapelle fin dall'età di 13 anni suona in moltissime bands della zona sia come chitarrista che come tastierista, avendo deciso di studiare, oltre alla chitarra, sempre da autodidatta, il pianoforte. Apre concerti di Pierangelo Bertoli, Ivan Graziani e altri cantautori. Nel 93/94 lavora negli studi della Media Records, poi apre un proprio studio di registrazione dove inizia a produrre musica propria.
Lavora per la Great Dane records, per la quale pubblica una decina di dischi, e per molte altre etichette passando poi alla Danceworks dove ne pubblica una trentina. Con la EMI di Londra, con il nome d'arte di Brainbug, raggiunge il successo con la canzone Nightmare, Top Ten in Inghilterra, negli USA e in molti altri stati, vincendo anche un WMC International Award a Miami (Usa) ed un Disco d'oro in Australia.