All’interno del Carnia Industrial Park

Magneti Marelli: inaugurato in Carnia nuovo sito industriale di oltre 5 mila metri quadri

Il Parco industriale si configura come un sistema territoriale competitivo e integrato di imprese, istituzioni e servizi in un contesto ambientale di pregio e con una collocazione geografica ideale per i mercati dell’Europa settentrionale e orientale

La Linea di Produzione Elettronica della Magneti Marelli a Tolmezzo (© Magneti Marelli)

TOLMEZZO - Magneti Marelli Automotive Lighting e il Carnia Industrial Park hanno inaugurato il 13 dicembre, nel comprensorio produttivo di Tolmezzo, un nuovo padiglione dedicato alla produzione di elettronica per fanali posteriori a Led per auto. Il nuovo sito industriale è dotato di linee produttive per schede elettroniche e sarà completato con un centro di progettazione dedicato specificatamente all’elettronica per l’illuminazione posteriore automotive.

5 mila metri quadri
Il nuovo fabbricato si estende per oltre 5 mila metri quadri di spazi produttivi ed è insediato all’interno del Carnia Industrial Park, che ha realizzato l’infrastruttura, nel comprensorio industriale Automotive Lighting di Tolmezzo, il centro di eccellenza a livello mondiale di Magneti Marelli per l’illuminazione posteriore. L’ampliamento dell’area produttiva rappresenta un esempio concreto di collaborazione tra istituzioni locali e regionali e mondo dell’industria. Infatti, il Carnia Industrial Park e la Regione Friuli Venezia Giulia hanno operato congiuntamente per ottimizzare i tempi nell’individuazione di una soluzione funzionale alle nuove esigenze della realtà produttiva di Tolmezzo. In particolare, il Carnia Industrial Park ha realizzato la nuova infrastruttura produttiva, concessa in locazione, attraverso procedure di evidenza pubblica, alla Magneti Marelli.

Un riferimento dell’industria manifatturiera
Il Parco industriale si configura come un sistema territoriale competitivo e integrato di imprese, istituzioni e servizi in un contesto ambientale di pregio e con una collocazione geografica ideale per i mercati dell’Europa settentrionale e orientale. Un polo produttivo ed economico che il Carnia Industrial Park ha l’obiettivo di far diventare un riferimento dell’industria manifatturiera, valorizzando gli insediamenti di eccellenza. Emblematica la nuova infrastruttura produttiva realizzata per Magneti Marelli Automotive Lighting, con un investimento di 6 milioni di Euro, conclusa in soli 220 giorni (consegna lavori il 20 aprile 2016, 1^ e 2^ consegna immobile 14 e 28 novembre 2016), durante i quali hanno operato giornalmente dalle 7 alle 14 imprese, con una presenza media in cantiere di 31 lavoratori/giorno.«L’investimento di Magneti Marelli a Tolmezzo - ha detto la presidente della Regione Fvg, Debora Serracchiani - rappresenta un importante segnale di fiducia per il Friuli Venezia Giulia, e in particolare per la Carnia. Questo sviluppo della produzione messo in atto dall’azienda testimonia anche il ruolo attivo svolto dall’Amministrazione regionale, che ha saputo creare un contesto favorevole agli insediamenti industriali - ha concluso - con l'obiettivo di rilanciare l’occupazione nell’area montana».

Crescita costante
Il nuovo padiglione nasce sull’onda della crescita costante della Automotive Lighting di Tolmezzo degli ultimi anni, in termini di volumi di business e commesse, e della conseguente necessità di recuperare nuovi spazi. In particolare il nuovo fabbricato permetterà di organizzare in maniera ancora più efficiente e lineare le aree di fabbricazione di componenti plastici e schede elettroniche, oltre a ricavare nuovi ambienti da adibire ad asservimento logistico e montaggi. La crescente complessità del fanale a Led richiede altresì più integrazione tra i componenti tradizionali del fanale (stampati plastici e cablaggi) ed i nuovi componenti elettronici. La produzione di Magneti Marelli Automotive Lighting a Tolmezzo è infatti dedicata all’80% ai fanali a Led, in cui tutte le funzioni del fanale, ovvero posizione, stop, indicatore di direzione, luce retromarcia e retronebbia, sono realizzate con componenti elettronici.