19 giugno 2019
Aggiornato 07:30
La richiesta del Nuovo Centro Destra

"Equilibrare gli agenti tra le questure del Fvg"

Cargnelutti e Colautti scrivono al neo ministro Minniti. A Trieste c’è un agente ogni 282 abitanti, a Pordenone uno ogni 1.094 cittadini. Gorizia ne ha uno ogni 302 abitanti, Udine uno ogni 977
Chiesta una presenza più uniforme di polizia sul territorio regionale
Chiesta una presenza più uniforme di polizia sul territorio regionale Diario di Udine

UDINE -  «Attualizzare e rendere più adeguate le dotazioni dei poliziotti a disposizione delle questure operanti in Friuli Venezia Giulia». È questa la richiesta che i consiglieri di Ncd in Consiglio regionale Alessandro Colautti e Paride Cargnelutti hanno inoltrato al neo ministro dell’Interno Marco Minniti, reiterando così una missiva spedita al predecessore, Angelino Alfano, il 25 novembre scorso. Una sollecitazione sostenuta dai numeri, che evidenziano la necessità di «una presenza più equilibrata nell’intera Regione», sottolineano gli esponenti di Ncd, a fronte «dei fenomeni migratori, di atti criminosi da oltre confine, della necessità di prevenire e garantire sicurezza in un territorio particolarmente esposto».

Colautti e Cargnelutti ricordano al ministro che al 31 dicembre 2014 la distribuzione delle forze di Polizia sul territorio regionale era il seguente: a Trieste 1 agente ogni 282 abitanti; a Gorizia 1 agente ogni 302 abitante; a Udine 1 agente ogni 977 abitanti; a Pordenone 1 agente ogni 1.094 cittadini.
«Pur consapevoli che regole di garanzia e trasparenza a tutela degli agenti non rendano agevole il processo di congruità», gli esponenti regionali di Ncd evidenziano al ministro che «uno sforzo va fatto affinché questa tutela non contrasti con il primario dovere di equa garanzia del cittadino in rapporto alle mutate necessità di sicurezza».