A Udine e nell'hinterland

Dopo i furti e le rapine, ecco i controlli dei carabinieri

Nell’operazione, cominciata verso le 13 e conclusasi alle 21, sono stati coinvolti 23 militari con 11 mezzi, che hanno identificato 116 persone, 26 delle quali di nazionalità straniera

Intensificati i controlli dei carabinieri (© Carabinieri)

UDINE – Dopo giorni in cui furti e rapine hanno interessato il capoluogo friulano e l’hinterland udinese, i carabinieri del Norm e della stazione di Udine hanno messo in atto un servizio di controllo che ha interessato i Comuni di Udine, Campoformido, Codroipo, Martignacco, Majano e Tavagnacco, al fine di prevenire i reati predatori nonché ogni ulteriore forma di criminalità.

Nell’operazione, cominciata verso le 13 e conclusasi alle 21, sono stati coinvolti 23 militari con 11 mezzi, che hanno identificato 116 persone, 26 delle quali di nazionalità straniera. Sono stati controllati 93 veicoli, con 12 contravvenzioni elevate per violazioni alle norme del codice della strada. Una patente di guida è stata ritirata, una vettura è stata sequestrata e due soggetti sono stati denunciati in stato di libertà.

Sono inoltre stati controllati 3 esercizi pubblici, tutti risultati in regola. Particolare attenzione è stata posta a soggetti sottoposti a particolari obblighi di legge o ammessi a benefici penitenziari, eseguendo 9 controlli in tal senso.