La novità

Voucher baby sitting: in arrivo anche per le imprenditrici friulane

Fiorini e Sclausero: “Grazie alla nostra battaglia acquisiamo un diritto importante per le artigiane”.  La domanda va presentata entro il 31 dicembre per un valore massimo del voucher di 600 euro al mese 

Buone notizie per le mamme imprenditrici (© Confartigianato)

UDINE - Già a partire da quest’anno, ma anche nel 2017 e nel 2018, per le neo-mamme ci sarà la possibilità di ricevere i voucher baby-sitting. Sia per le imprenditrici, sia per le lavoratrici autonome. E’ il frutto dell’impegno di Donne Impresa, che rappresenta le associate a Confartigianato. I benefici di questo provvedimento arriveranno anche nella provincia di Udine: «Grazie alla battaglia di Confartigianato, portata avanti a tutti i livelli, le imprenditrici artigiane hanno infatti conquistano il diritto a coniugare attività d’impresa e impegni familiari» dichiara Edgarda Fiorini, presidente nazionale di Donne Impresa Confartigianato, a proposito del decreto che consente alle imprenditrici artigiane di usufruire del voucher baby-sitting. La norma prevede infatti la possibilità per le madri imprenditrici e lavoratrici autonome di richiedere, in sostituzione (anche parziale) del congedo parentale, un contributo per il servizio di baby-sitting o per i servizi per l’infanzia, erogati da soggetti sia pubblici che privati accreditati. 

«Molte delle donne che si mettono in proprio hanno successo – aggiunge Fiorini –, ma ancora troppo spesso devono sacrificare la relazione di coppia, la presenza in famiglia o spostare in avanti l’età per avere i figli. Quindi per investire sul nostro futuro servono politiche mirate, necessarie sia per aumentare il numero di figli che per affrontare in maniera seria il tema della conciliazione dei tempi di lavoro e la cura della famiglia».

«Il decreto – spiega Michela Sclausero, presidente provinciale di Donne Impresa Confartigianato – segna il superamento di un’incomprensibile disparità di trattamento tra dipendenti e titolari d’impresa. Apprezziamo il fatto che nella prossima legge di bilancio, grazie anche alla nostra battaglia, la misura sperimentale prevista lo scorso anno sia stata resa strutturale per biennio 2017-18, incrementando le risorse dagli attuali 2 milioni di euro ai 10 per ognuno degli anni futuri». Del contributo possono beneficiare le imprenditrici e le lavoratrici autonome al termine del periodo di fruizione dell’indennità di maternità e nei tre mesi successivi, cioè per un periodo massimo di tre mesi nel primo anno di vita del bambino. L’importo massimo del voucher è di 600 euro mensili e la domanda può essere presentata entro il 31 dicembre 2016, tramite il sito internet dell’Inps  o gli sportelli del Patronato Inapa di Confartigianato, conl l’Isee in corso di validità (rilasciato anche dagli sportelli Caaf di Confartigianato-Imprese Udine).