Indagini dei carabinieri

Furti in casa nel tarvisiano e oltre confine: preso il ladro

A sparire, in quella circostanza, oltre al denaro contante, anche monili in oro e orologi, per un valore complessivo di circa tremila euro

TARVISIO – Quella dei furti in abitazione è una diventata una piaga. Purtroppo i casi sono molti e si sono verificati in diverse zone della provincia di Udine, come del resto la cronaca racconta. I carabinieri del nucleo radiomobile di Tarvisio, a seguito dell’attività investigativa, volta proprio a frenare il fenomeno, hanno denunciato in stato di libertà, per l’ipotesi di reato di furto aggravato, S.A., queste le iniziali, un 67 enne della provincia emiliana.

La refurtiva
L’uomo è infatti stato identificato come l’autore di un furto in un’abitazione della zona. A sparire, in quella circostanza, oltre al denaro contante, anche monili in oro e orologi, per un valore complessivo di circa tremila euro. Importanti per le indagini sono state le immagini di video sorveglianza urbana nonché la collaborazione con i carabinieri della provincia emiliana di provenienza dell’uomo accusato. La refurtiva, però, non è stata ritrovata. Nell’ambito dell’indagine è inoltre emersa la possibile connessione con alcuni furti che si sono verificati nei giorni scorsi in cittadine limitrofe al confine fra Austria e Italia. Importante dunque anche la sinergia operativa con la polizia austriaca.