113 gli incontri sul territorio

Meno reati ma più truffe on line: il bilancio dei carabinieri

Il comandante provinciale Marco Zearo, ha fatto il punto sull’attività svolta dall’Arma nel corso del 2016

Controlli dei carabinieri a Udine (© Diario di Udine)

UDINE – Diminuiscono furti e rapine (nonostante l’escalation delle ultime settimane), restano costanti i consumi di alcol e droga, aumentano, invece, le truffe informatiche. Il comandante provinciale dei carabinieri, Marco Zearo, ha fatto il punto sull’attività svolta dall’Arma nel corso del 2016, anno che ha visto l'impiego sul territorio di oltre 30 mila pattuglie. «Numeri positivi – ha detto il colonnello – che però devono spronarci a fare ancora meglio».

Un bilancio positivo quello di Zearo, che è partito ricordando come Udine e la sua provincia siano territori ai vertici delle classifiche nazionali per la qualità della vita. «I reati, tra 2015 e 2016, sono diminuiti dell’8% - ha reso noto il colonello – compresi quelli contro il patrimonio, in calo del 7%. Ciò che conta, però, è la percezione di sicurezza dei cittadini, ed è per questo che cerchiamo di essere sempre molto vicini alle persone attraverso un’azione di prossimità con le nostre 6 Compagnie e le 53 stazioni». Zearo ha citato come esempio i 113 incontri avuti con la popolazione sul territorio, a cui hanno partecipato oltre 4 mila cittadini, o i 75 incontri nelle scuole per approfondire i temi del bullismo e dell’uso di sostanze alcoliche e stupefacenti, ma anche dei social network. «Il rapporto con le persone per noi è fondamentale – ha chiarito il comandante – così come le segnalazioni che ci arrivano al 112: meglio una telefonata per un fatto che poi non si rivela infondato che una non telefonata».

Rispetto alla diminuzione di tutti i reati, in controtendenza ci sono le frodi informatiche (più 6-7%). Sempre più gente acquista merce su internet e anticipa una parte dei soldi prima di vedere i prodotti. Una truffa in cui cadono sempre più persone, e che potrebbe essere arginata con un po’ più di attenzione e di buon senso. C’è chi, ad esempio, ha pensato di fare un affare comprando una Bmw Serie 3 a 5 mila euro: ovviamente era un inganno che è costata al ‘pollo’ di turno 2 mila euro. Per quanto riguarda gli stupefacenti, se il consumo di eroina e cocaina non costituisce un problema, è l’hashish ad andare per la maggiore, con diversi kg di questa sostanza sequestrata tra Udine e il Tolmezzino.