18 novembre 2018
Aggiornato 10:30

Furto domestico, truffato un pensionato

Si sono finte medico e assistente sociale, sono entrate in casa e lo hanno derubato dei suoi averi
Furto domestico, truffato un pensionato
Furto domestico, truffato un pensionato (Adobe Stock)

POLCENIGO – La storia è sempre quella, due signore di mezza età si presentano a casa di un anziano per comunicargli che devono fare delle verifiche (in questo caso sul suo stato di salute), lui le fa entrare, una lo intrattiene e l’altra indisturbata si impossessa di oggetti di valore o contanti. È qualcosa di già visto ma non in uno dei borghi più belli d’Italia, si perché quello accaduto martedì in mattinata, come riporta il Messaggero Veneto, è un episodio che a Polcenigo non si verificava da almeno vent’anni.

Volevano fare degli 'accertamenti' di salute
La truffa è stata messa a segno da due signore che si sono spacciate per un medico e un assistente sociale. Si sono presentate in pieno giorno a casa dell’81enne che ha creduto di doverle fare entrare per eseguire degli accertamenti burocratici rispetto al suo stato di salute; mentre girava per la casa accompagnato da una delle due l’altra ha approfittato del tempo a disposizione per manomettere un cassetto chiuso a chiave in cucina dove aveva visto depositare un libretto di risparmio dall’anziano pochi minuti prima. A colpo ultimato lo hanno salutato e si sono defilate. Il pensionato, insospettito dall’episodio, si è precipitato in cucina ma ormai era troppo tardi, i mille euro che custodiva erano spariti. A nulla è valso il tentativo di cercarle in strada, le due truffatrici si erano dileguate. Successivamente ha sporto denuncia ai carabinieri.