La novità

Canoni Ater: l'aumento in Fvg coinvolgerà il 20% dei locatari

Questo quanto emerso in Consiglio regionale a seguito di una interrogazione a risposta immediata presentata dal capogruppo di Forza Italia, Riccardo Riccardi

Aumenti in vista per i canoni Ater (© Ater)

UDINE - A seguito della riforma delle Aziende territoriali per l'edilizia residenziale (Ater) voluta dalla presidente Serracchiani, il canone d'affitto aumenterà per il 20% degli utenti. Questo quanto emerso in Consiglio regionale a seguito di una interrogazione a risposta immediata presentata dal capogruppo di Forza Italia, Riccardo Riccardi, per conoscere il numero e il valore percentuale dei cittadini interessati dall'aumento dei canoni dell'edilizia sovvenzionata in tutto il Friuli Venezia Giulia.

«La giunta - afferma Riccardi - non è stata in grado di spiegare in maniera puntuale gli effetti della riforma, né quali saranno le fasce di popolazione che subiranno il maggior aumento dei canoni, tantomeno i tempi entro i quali avverrà il rincaro. L'assessore Santoro si è limitata a comunicare una invarianza di ricavi per l'ente e un incremento dei canoni per il 20% dei locatari».

«Ritengo lacunosa e superficiale la risposta dell'esecutivo regionale - conclude il capogruppo azzurro - perché non si può ridurre il tutto adun ragionamento di tipo ragionieristico. Vanno approfondite e verificate le reali condizioni degli utenti che subiranno l'aumento, perché altrimenti si rischia di scatenare una inutile guerra fra poveri».