Il bilancio della Questura

Sicurezza in Friuli: nell'ultima settimana identificate 482 persone

Un'attività che ha permesso di impedire la fuga di due minorenni che avevano appena commesso un furto ai danni di un negozio del centro storico di Udine

Settimana di controlli per la Polizia (© Diario di Udine)

UDINE – Prosegue il controllo del territorio da parte dal personale della Questura di Udine. Nel corso dell’ultima settimana il Reparto prevenzione crimine, con l’aiuto degli altri reparti della provincia, ha identificato 462 persone con una trentina di veicoli fermati e venti esercizi pubblici controllati.

«La programmazione dei servizi straordinari degli ultimi giorni – spiega una nota della Questura – ha visto un impegno particolarmente fitto e quotidiano degli equipaggi, con l’impiego giornaliero di 10 agenti specializzati tra quelli in forza alla Questura e quelli del Reparto prevenzione crimine di Padova, concentrati esclusivamente nelle zone più critiche del territorio e dediti all’attività di prevenzione e al controllo delle stesse. Durante i servizi dedicati esclusivamente all’attività di controllo, la presenza capillare della Polizia di Stato, tra l’altro, ha impedito la fuga di due minorenni che avevano appena commesso un furto ai danni di un negozio del centro storico di Udine».

La Polizia Ferroviaria della provincia di Udine, con 27 operatori in servizio tra dine, Cervignano, Gemona e Tarvisio, ha controllato complessivamente 38 obiettivi, tra stazioni ferroviarie, treni e altri siti sensibili. Inoltre, nelle giornate del 03 e 04 febbraio, in collaborazione con la Questura di Udine sono stati effettuati mirati servizi di contrasto alla commercializzazione di sostanze stupefacenti prestando particolare attenzione ai bagagli e alle autovetture ritenute sospette e parcheggiate nell’ambito delle stazioni e delle aree pertinenti. Verifiche che hanno portato all’identificazione di 18 persone e al controllo di 24 autovetture.