L'annuncio di Santoro

Sviluppo e messa in sicurezza di ciclovie: dallo Stato 379 mila euro

Gli interventi potranno riguardare la realizzazione di piste ciclabili, di percorsi pedonali, attraversamenti pedonali semaforizzati, isole salvagente, passerelle, sovrappassi e sottopassi o la loro sistemazione

La ciclabile in Alto Friuli (© Diario di Udine)

UDINE - Il Friuli Venezia Giulia ha ricevuto dallo Stato fondi per 379.197,18 euro destinati al cofinanziamento di interventi per lo sviluppo e la messa in sicurezza di itinerari e percorsi ciclabili e pedonali nelle aree urbane e delle ciclovie turistiche. «Sono risorse - commenta l'assessore regionale al Territorio, Mariagrazia Santoro - che si aggiungono a quanto abbiamo già previsto per la sicurezza stradale e le ciclovie regionali».

«La mobilità lenta - aggiunge l'assessore - è un tema a cui abbiamo dato priorità sia nell'ambito della sicurezza che nell'ambito paesaggistico quale elemento a sostegno dell'offerta turistica regionale».
Lo stanziamento statale complessivo, che ammonta a 12,34 milioni di euro, è stato ripartito tra tutte le regioni e le province autonome tenendo in considerazione il livello di incidentalità che coinvolge ciclisti e pedoni e gli interventi prioritari a favore della sicurezza, in particolare nelle aree urbane.
Le risorse del Ministero verranno stanziate su tre annualità, di cui 317.900,59 per il 2016 e circa 31 ila euro per ciascuno dei due anni a seguire. Il finanziamento statale potrà coprire il 50 per cento della spesa, mentre la rimanente parte per la copertura integrale sarà garantita dalla Regione

I programmi di intervento saranno definiti dalle Regioni e la loro attuazione sarà regolamentata da apposite convenzioni tra il Mit e le Regioni.
Gli interventi potranno riguardare la realizzazione di piste ciclabili, di percorsi pedonali, attraversamenti pedonali semaforizzati, isole salvagente, passerelle, sovrappassi e sottopassi; la messa in sicurezza di percorsi ciclo-pedonali, la realizzazione di progetti per la mobilità sicura e sostenibile.