Aperto ogni venerdì e sabato dalle 22 alle 4 del mattino

Il Rock Club 60 di Pradamano ha riaperto i battenti

l primo weekend di programmazione appena conclusosi è stato un successo, ma sono già alle porte i prossimi eventi, con l’r’n’b e modern funk di The HJ’s di Mr.Steve Taboga in programma per venerdì 17 febbraio ed il rock’n’roll dei tedeschi Town Rebels sabato 18

Il Rock Club 60 di Pradamano ha riaperto i battenti (© Rock Club 60)

PRADAMANO - «Non ci sono più posti dove ballare e ascoltare musica dal vivo». Uno dei refrain più ripetuti dal popolo della notte udinese, da pochi giorni non ha più senso: un posto c’è, con proposte musicali per accontentare tutti gli amanti della musica. Dopo un periodo di chiusura, il Rock Club 60 di Pradamano (via G. Marconi 24) ha riaperto i battenti, non più come circolo ma come locale di pubblico spettacolo, aperto ogni venerdì e sabato dalle 22 alle 4 del mattino e in occasione di eventi speciali. L’idea del neo direttore artistico Michele Poletto è quella di un contenitore 'pop' — inteso nell’accezione di popolare — dedicato alla musica del popolo festante, quello della notte appunto: ci sarà quindi spazio per il rock — a cominciare da quello anni 50 e 60, grande passione dei titolari — ma anche per altri generi come il reggae, l’elettronica, la black music, l’indie e molto altro. L’intento è quello di rivolgersi ad un pubblico ampio, arrivando a coinvolgere tutta la regione con le serate proposte.

Il 17 e 18 febbraio e non solo
Il primo weekend di programmazione appena conclusosi è stato un successo, ma sono già alle porte i prossimi eventi, con l’r’n’b e modern funk di The HJ’s di Mr.Steve Taboga in programma per venerdì 17 febbraio ed il rock’n’roll dei tedeschi Town Rebels sabato 18. Il weekend successivo, invece, saranno di scena The Uppertones, trio di jamaican boogie e mento guidato da membri di Casino Royale, New York Ska Jazz Ensemble e Bluebeaters, mentre sabato 25 il Rock Club 60 inaugurerà la collaborazione con la rassegna Dissonanze ed il concerto dei Natural Dub Cluster. Sempre per la rassegna Dissonanze, c’è grande attesa per l’appuntamento del 25 marzo con il duo indie folk siciliano 'Il Pan del Diavolo', che presenterà il nuovo disco prodotto da Piero Pelù per l’etichetta La Tempesta.

Il 4 marzo
Da non perdere sicuramente anche la pazza serata del 4 marzo con il progetto più indecifrabile del pop italiano: i Pop X, band osannata dalla critica e dalle testate nazionali che sta accumulando sold out in tutta Italia, con date anche raddoppiate. Sarà il loro unico appuntamento in regione. A Udine Mancava un rock club con vocazione europea, ora ne abbiamo uno alle porte della città e abbiamo il piacere di condividere questa notizia.

Per i dettagli e la programmazione completa degli eventi, consultare la pagina Facebook.