Domenica la sfida al Sassuolo

Zico invita tutti allo stadio ed esalta Totò Di Natale

La rivelazione del Galinho: "Quando sono arrivato qui nel 1983 mi avevano detto che i friulani erano ‘freddi’. Invece il mio ricordo più bello è legato proprio all’accoglienza della piazza"

Zico durante la conferenza stampa a Udine (© Diario di Udine)

UDINE – Il ritorno di Zico in Friuli è sempre un’emozione. Per il fuoriclasse brasiliano, ma soprattutto per i tifosi. «Ho sempre dato tutto in campo e la gente l’ha sempre capito – ha affermato Zico –. Per questo ha rispetto per me. Quando sono arrivato qui nel 1983 mi avevano detto che i friulani erano ‘freddi’. Invece il mio ricordo più bello è legato proprio all’accoglienza della piazza: non mi aspettavo così tanto movimento, di solito si vedeva negli stadi, non in piazza. E’ stato un momento indimenticabile che ha aumentato la mia responsabilità verso questa gente, per dare gioia e divertimento».

Detto questo il 'Galinho' ha rivolto un invito a tutti i tifosi friulani: «Aspetto tutti domenica allo stadio per vedere, chissà, una vittoria dell'Udinese sul Sassuolo»

Zico, nel corso della conferenza stampa nella sede dell’Udinese, ha parlato anche di Antonio Di Natale. «Mi piacerebbe incontrarlo a Udine – ha assicurato il brasiliano –. Di Natale, per i numeri e per quello che ha fatto, è il miglior giocatore nella storia dell’Udinese. Meritava uno scudetto qui con l’Udinese».