La decisione

Viabilità: variante Dignano, accolto l'appello di Fvg Strade

La soddisfazione di Santoro: "Ora tempi serrati per progetto e avvio lavori". Un'opera da 11,8 milioni di euro, pensata per dare respiro al centro di Dignano

Potranno partire i lavori per la variante di Dignano (© Diario di Udine)

UDINE -  La quinta sezione del Consiglio di Stato ha accolto l'appello di Friuli Venezia Giulia Strade Spa contro la sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale che aveva modificato l'aggiudicazione provvisoria della gara per la realizzazione della variante di Dignano.
«Con questa sentenza - spiega il presidente di Fvg Strade Giorgio Damiani - si conferma l'aggiudicazione dei lavori, per l'importo netto complessivo di 11.884.852 euro, alla Rete temporanea di imprese tra Ici Impianti Civili Industriali Soc Coop Arl, Trevi Spa, Pagano & Ascolillo Energy Technology Spa e Sioss Srl, che potrà ora realizzare il progetto esecutivo e conseguentemente eseguire i lavori".

Damiani, ringraziando lo staff tecnico della società per il contributo che ha permesso il buon esito del procedimento, assicura che sono già state «avviate le procedure amministrative per giungere quanto prima alla firma del contratto, che dovrebbe avvenire entro i primi giorni di marzo».

Soddisfazione è stata espressa anche dall'assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio Mariagrazia Santoro che ha auspicato «tempi serrati per le attività progettuali e realizzative» per dare immediata risposta a una attesa pluriennale di messa in sicurezza di un tratto di viabilità regionale molto importate e, al contempo, consentire la vivibilità del centro urbano di Dignano.